L’assessore al Turismo della regione Sicilia, Cleo Li Calzi, ha risposto al sindaco di Taormina, Eligio Giardina, che nel penultimo Consiglio comunale aveva accusato l’assessore e la regione di voler «essere i principali attori della Fondazione senza metterci soldi». L’esponente della giunta Crocetta ha detto: «Su Taormina Arte rigore ed ottimismo. Cambia il modo di supportare lo spettacolo come attrattore di turismo e leva di sviluppo economico. Contributi legati a credibilità e sostenibilità dei programmi: ecco cosa mi rende pervicacemente “indisponente”».

© Riproduzione Riservata

Commenti