Partono anche in Sicilia i Centri Provinciali per l’Istruzione Adulti. La comunicazione è stata data dall’assessore regionale all’Istruzione e Formazione, Mariella Lo Bello. E’ questo il risultato di una riunione indetta dall’assessore Lo Bello avente come scopo l’individuazione dei locali che ospiteranno i CPIA, alla quale hanno preso parte il Direttore generale dell’Ufficio scolastico regionale Maria Luisa Altomonte e i commissari dei liberi consorzi comunali e delle città metropolitane della Sicilia. «I CPIA, ha sottolineato Mariella Lo Bello, hanno una fondamentale importanza al fine di garantire il diritto alla cultura nei confronti di una società in continuo cambiamento».

«Potranno fare richiesta di conseguire il livello d’istruzione primaria, ha spiegato l’assessore all’istruzione e Formazione, adulti e anche extracomunitari, che hanno più di 16 anni e non hanno ancora assolto all’obbligo scolastico. Si tratta di un modo per dare forza all’istruzione per quell’importante ruolo che ha per la crescita sociale e affermarla come uno dei punti cardine dell’impegno di questo assessorato».

© Riproduzione Riservata

Commenti