E’ solo rinviato il confronto con il Governo Crocetta sui temi della Formazione Professionale. Ieri, giorno 27 gennaio 2015, in V Commissione ARS, su richiesta di ASEF Confcommercio Sicilia, si è svolta la prevista audizione insieme alle OO.SS. dei lavoratori del settore. L’assenza dell’Assessore Lo Bello, non ha consentito quel confronto che Confcommercio auspica anche alla luce di recenti pronunciamenti del TAR e del CGA, relativi all’Avviso 20/2011. I presenti hanno espresso apprezzamento per l’impegno e il lavoro svolto dal nuovo Dirigente Generale Dott. Gianni Silvia, e hanno altresì preso atto di provvedimenti in corso di definizione, con particolare riferimento alla riassegnazione da parte del Ministero competente delle risorse per il finanziamento della terza annualità del Piano Giovani già avviato.

Resta tuttavia, l’insoddisfazione per una azione del Governo che ha solo destrutturato ed è priva di un progetto di riorganizzazione del sistema formativo siciliano. Confcommercio-ASEF ha rappresentato la gravità della condizione in cui si trovano ad operare gli Enti di Formazione e le imprese, queste ultime bisognose di un urgentissimo avvio delle attività di aggiornamento del proprio personale e della possibilità di poter disporre di personale qualificato. I rappresentanti delle Imprese aderenti a Confcommercio e dei lavoratori del settore della formazione professionale, hanno tratteggiato scenari a tinte fosche, cui il Governo dovrebbe rispondere con una buona legge sulla formazione professionale che veda attore principale i destinatari delle attività formative pur tenendo conto del grave disagio subito dai lavoratori incolpevoli rispetto alle vicende che hanno attraversato il settore, anche attraverso l’adozione di Politiche attive e passive del lavoro rivolte, questa volta, anche ai lavoratori della formazione professionale.

Il Direttore di Confcommercio Sicilia, Totò Scalisi ed il Presidente di ASEF Benedetto Scuderi, hanno ribadito la disponibilità delle Imprese Formative e degli Enti di Formazione, ad essere parte attiva contro la dispersione scolastica e la disoccupazione giovanile, senza click-day, ma solo semplificando le procedure e sostenendo lo sforzo degli imprenditori con misure finalizzate ed adeguate. Le Parti saranno riconvocate dal Presidente della V Commissione dell’ARS, On.le Marcello Greco, la settimana prossima, nella speranza di potere incontrare l’Assessore al Ramo.

© Riproduzione Riservata

Commenti