Salvo grazie ad un trasporto d’urgenza in elisoccorso. Un bimbo di tre mesi è stato strappato alla morte dal personale del 118 che, in pochi minuti e con la supervisione dell’assessorato regionale alla Sanità, ha organizzato il viaggio a bordo del mezzo aereo per portare il piccolo dall’ospedale Di Cristina di via dei Benedettini a quello di Taormina, unica struttura dove si sarebbe potuto sottoporre ad un particolare trattamento.

Il piccolo era ricoverato nel reparto di Nefrologia dell’Ospedale dei bambini, diretto da Silvio Marenghini. Le sue condizioni stavano peggiorando di minuto in minuto, fino a quando gli operatori sanitari non si sono resi conto che fosse necessaria una dialisi che poteva essere eseguita solo nella struttura ospedaliera di Taormina. Il personale, con grande lucidità, ha organizzato il trasferimento nella zona del catanese, grazie all’organizzazione della sala operativa del 118 guidata da Gaetano Marchese. Il trasporto è stato coordinato dal medico Marco Palmeri. Un’operazione condotta con grande sinergia fra gli “attori” coinvolti, che ha permesso al neonato di continuare a vivere e ai suoi genitori di ritrovare il sorriso.

© Riproduzione Riservata

Commenti