La soddisfazione del sindaco di Riposto Enzo Caragliano – Si è conclusa nel migliore dei modi la vicenda dei due pescherecci siciliani fermati ieri sera a largo delle coste egiziane e condotte al porto di Alessandria d’Egitto per accertamenti. “Gli equipaggi, poco dopo le 16, sono stati rilasciati – afferma il sindaco Caragliano – ho avuto piena conferma dal comandante della Jonathan, il ripostese Pasquale Condorelli – che hanno lasciato poco fa il porto e stanno adesso riprendendo la battuta di pesca. Nessuna sanzione è stata inflitta loro dall’autorità egiziane che ha invece sequestrato il pescato. Non posso che ringraziare tutti coloro i quali si sono prodigati in questa vicenda, particolarmente delicata e che ci ha fatto stare in apprensione; un grazie lo rivolgo alla Farnesina con la quale è stata subito avviata una interlocuzione e che ha condotto le mediazioni.

Determinante il contributo fornito dall’Ambasciata al Cairo, il Console d’Egitto, i nostri ministeri Esteri e Agricoltura e il presidente della Regione Rosario Crocetta con il suo staff che ha fornito un valido contributo perchè questa vicenda si concludesse felicemente e nel modo più rapido. Un plauso particolare lo rivolgo soprattutto al dott. Sami Ben Abdelalai, esperto della presidenza della Regione per i rapporti con i Paesi del Mediterraneo e del mondo arabo e dell’Africa che, nelle fasi più delicate, è riuscito, grazie alla sua opera mediatrice, a sbloccare l’impasse”.

© Riproduzione Riservata

Commenti