Dott. Michelangelo Lo Monaco, segretario generale comune di Taormina - Foto Andrea Jakomin/blogTAORMINA ©2014

In attesa del ritorno del sindacoIl malore che ha colpito il sindaco di Taormina, Eligio Giardina, è stato un fulmine a ciel sereno per la città che proprio in queste settimane, dal punto di vista politico, aveva ripreso a dialogare per assicurare una nuova maggioranza alla perla dello Jonio. Numeri che dovranno garantire una rapida attuazione delle questioni irrisolte che pendono su Taormina. Per fortuna il primo cittadino sta reagendo molto bene al problema che l’ha colpito e il cardiologo dottor Giuseppe Cinnirella, che l’ha operato con prontezza, ha confermato una diagnosi seria, ma rassicurante negli sviluppi: «Infarto miocardico sottoposto ad angioplastica coronarica. È andato tutto bene. Il paziente si è ripreso subito e adesso è ricoverato in terapia intensiva per il decorso post infartuale». In attesa che Eligio Giardina torni al centro della scena politica taorminese con la forza che lo ha sempre contraddistinto, molte cittadine e cittadini della perla si chiedono come procederà l’attività amministrativa di Taormina. Una preoccupazione non da poco, considerando la situazione complicata che sta vivendo la città che si trascina da decenni problemi mai risolti.

Segretario Lo Monaco: «Vicesindaco o assessore anziano potranno occuparsi solo di ordinaria amministrazione e interventi indifferibili» – Per avere dei lumi su come si evolverà l’attività amministrativa nei prossimi giorni, abbiamo contattato il segretario generale del comune, dottor Michelangelo Lo Monaco, che ha ribadito che «il ruolo del sindaco verrà svolto dal vicensindaco, Ivan Gioia, oppure, in sua assenza dall’assessore più anziano e in questo caso si tratta di Antonio Lo Monaco», assessore con deleghe al Bilancio, Finanze, Patrimonio, Personale e Risorse Umane, Partecipate ed Aziende, Ecologia. Il segretario generale, inoltre, ha tenuto a precisare che «l’attività amministrativa non subirà rallentamenti e di volta in volta ci si dovrà raccordare con il sindaco sulle diverse questioni. È chiaro – ha aggiunto il dottor Michelangelo Lo Monaco – che il vicesindaco o l’assessore Lo Monaco potranno occuparsi soltanto di ordinaria amministrazione e interventi indifferibili. Sulle altre questioni servirà consultare obbligatoriamente il primo cittadino». È questo il quadro della situazione per le prossime settimane, nell’attesa che Eligio Giardina torni presto al suo posto.

© Riproduzione Riservata

Commenti