Una città civile la si riconosce dal modo in cui tratta gli animali che la popolano, soprattutto quelli più sfortunati che non hanno un padrone o nella maggior parte dei casi lo avevano e sono stati abbandonati. Seguendo lo spirito del civismo il comune di Catania ha organizzato, presso piazza Palestro, una campagna per l’applicazione gratuita dei microchip ai cani.

All’evento, che è stato un grande successo, hanno avuto un ruolo di primo piano anche il Dipartimento di Prevenzione Veterinari dell’Asp ed Enpa. Domenica mattina sono stati microchippati ben 84 cani. Presenti, oltre ai tanti volontari, l’assessore Rosario D’Agata, il direttore della “Tutela Ambientale” Salvatore Cocina, il consulente del sindaco Enzo Bianco per il randagismo, Gabriella Barchitta, il Direttore del Settore veterinario dell’Asp 3 Emanuele Farruggia. Il prossimo appuntamento è per domenica prossima, 18 gennaio, sempre dalle 9 alle 12, in piazza dei Vicerè.

© Riproduzione Riservata

Commenti