L’Expo è una grande opportunità per far conoscere ancora di più l’eccezionalità degli agrumi di Sicilia in tutto il mondo. Un trampolino di lancio che gli esperti del settore non vogliono farsi sfuggire.

Federica Argentati, presidente del Distretto agrumi di Sicilia, ne è consapevole e ha commentato con positività l’ammissione del progetto Distrettuale tra i 29 che saranno finanziati dal Ministero dell’Agricoltura durante l’Expo: «Proporremo, nel periodo dell’Expo, azioni di valorizzazione dedicate a tutta la Sicilia agrumicola con iniziative di sistema che interesseranno consorzi di tutela e imprese. Il tutto nell’ottica di rafforzare la visibilità, la presenza sui mercati e creare occasioni di sviluppo del prodotto collegandolo al territorio di riferimento. Le iniziative, che definiremo a breve, non si svolgeranno solo all’interno dell’Expo: la Sicilia degli agrumi, sulla spinta del grande evento, si farà conoscere, negli stessi sei mesi, anche fuori da Milano». Si tratta di un finanziamento intorno ai 130 mila euro ed è considerato dalla Argentati un «premio per un progetto in cui tante imprese e consorzi si muovono all’unisono».

© Riproduzione Riservata

Commenti