Il 10 gennaio riapre la piscina – Era il 6 dicembre quando il dirigente sportivo dell’ente gestore della struttura, Alessandro Marco Gaglio, dichiarava che in poco tempo, considerando i lavori quasi ultimati, la piscina avrebbe riaperto al pubblico. Così è stato e sabato 10 gennaio, alle ore 20, ci sarà la serata inaugurale, perché, come recita la frase che si trova sull’invito “si ritorna a nuotare”. La piscina comunale di Taormina torna a riempirsi d’acqua. Un momento atteso con trepidazione dal dirigente Gaglio, che ha sempre messo in evidenza la funzionalità della struttura prima dell’incidente che ha riguardato il tetto: «Una struttura che è il fiore all’occhiello di quelle che sono le attività sportive del comune di Taormina. All’interno della struttura siamo riusciti a creare una squadra di nuoto che annualmente partecipa a campionati italiani. Abbiamo ragazzi che hanno scommesso tanto sul lavoro e il sacrificio e se pensiamo che fanno tutto per una medaglia, si capisce bene l’impegno e il nostro obiettivo. Abbiamo sempre messo in primo piano l’attività sportiva, ludica».

Un nuovo inizio – E dal prossimo sabato tutto ciò tornerà a disposizione delle cittadine e dei cittadini che vorranno usufruire della struttura. Il dirigente Alessandro Marco Gaglio ha voluto evidenziare che il 10 gennaio «sarà una serata particolare». Un clima cordiale, festoso, dove il dirigente vorrà ringraziare quei giornalisti che in questi mesi non si sono dimenticati della piscina e delle sue difficoltà. Hanno sempre tenuto alta l’attenzione su un bene che è di tutti. Per un simile motivo Gaglio ha detto: «Chi ha difeso la piscina, ha difeso un bene e per un simile motivo daremo un premio ai giornalisti». Il dirigente Gaglio si è soffermato anche sul suo rapporto con la perla dello Jonio e anche se non è nato a Taormina, ha dichiarato di «voler bene alla città e di averlo dimostrato in più occasioni». La serata inaugurale del 10 gennaio sarà una sorta di nuovo inizio e Gaglio ha preannunciato qualche novità in vista dei prossimi mesi.

Novità in vista – «Stiamo progettando qualcosa di nuovo, un metodo gestionale. Intensificheremo l’attività agonistica, quella federale e saremo in prima linea per tutto ciò che serve ai giovani e agli anziani». Nella piscina comunale si presterà particolare attenzione alla disabilità e riguardo questo tema Gaglio ha aggiunto: «Al primo posto ci sarà la disabilità e l’Asp di Giardini Naxos ha dato i pazienti con disabilità mentale alla piscina di Taormina. Abbiamo messo a disposizione il miglior staff e servizio in favore dei disabili. Credo sia un segno di civiltà e rispetto». E a proposito di civiltà, un’altra novità dovrebbe riguardare i prezzi. «Faremo una seria politica sui prezzi e daremo una mano d’aiuto alle famiglie che vivono un momento complicato». Mentre su tutti quelli che stavano svolgendo le loro attività in piscina e sono stati costretti a interromperli, a causa del cedimento del tetto, potranno riprendere esattamente da dove avevano finito in modo da non perdere i soldi spesi. Su questo punto il dirigente Gaglio è stato molto chiaro: «Riprenderemo, per quanto riguarda gli abbonamenti, da dove eravamo stati costretti a fermarci. È una questione di correttezza».

© Riproduzione Riservata

Commenti