Il successo del Pugliatti, che spicca a livello regionale – L’Istituto superiore “S. Pugliatti” di Taormina si è classificato al primo posto, con il progetto “Territorio in 3D: discovery, development, dreamy”, per l’attivazione del Polo tecnico professionale di filiera sul Turismo per la provincia di Messina. Il Pugliatti ha partecipato a un bando emanato dall’assessorato regionale all’Istruzione della regione Sicilia presentando un progetto molto articolato che si è classificato al primo posto, non solo in Provincia di Messina, ma in tutto il territorio regionale totalizzando 98 punti su 100. Un bel motivo d’orgoglio per tutto il territorio di Taormina e zone limitrofe. Il Pugliatti ha realizzato il progetto in rete con tanti partner molto importanti sul territorio nazionale e internazionale, tra cui il Censis, la Società aeroportuale di Catania (Sac), l’Università di Birmingham, l’Università di Messina, il comune di Taormina, strutture organizzative londinesi e istituti di altre regioni italiane.

L’importante collaborazione con l’Istituto Vainicher di Lipari – Se questi sono i legami a livello nazionale e internazionale, in ambito locale non si può non citare la collaborazione con l’Istituto Vainicher di Lipari e il partenariato con le Isole Eolie. Un legame non casuale, perché è un modo per provare a pensare a un solo e competitivo polo turistico che unisca la costa tirrenica e jonica di Messina (la riviera tirrenica, è doveroso sottolinearlo, è rappresentata dall’Istituto tecnico e tecnologico “E.Fermi” di Barcellona Pozzo di Gotto) con le splendide sette isole eoliane. Grande soddisfazione, per l’esito del concorso, è stato espresso dal Dirigente scolastico, Luigi Napoli, che ha evidenziato l’importanza del risultato in un contesto per nulla scontato, vista la concorrenza rappresentata dagli istituti superiori di Milazzo, di S.Stefano di Camastra, da quelli della città di Messina, cui capofila è stato l’Ipssar “Antonello”, il quale ha collaborato con l’Istituto “Cuppari”. Però è stato l’Istituto Pugliatti ad avere la meglio e ha ottenuto un importante finanziamento.

Il progetto durerà tre anni – Il dirigente scolastico ha voluto ringraziare tutti i partner e in particolar modo i firmatari dell’accordo di rete: l’Ecap di Messina, l’Its Albatros di Messina, il Tour Operator “Beccaro Tour” di Palermo, la catena di hotel di gran lusso “Belmond” (Grand Hotel Timeo e Grand Hotel Villa S. Andrea di Taormina), l’Azienda agricola Palari produttrice del Vino D.O.C Faro, la ditta di trasporti Giunta Bus. Al di là dei ringraziamenti di rito, occorre ricordare che la parte formativa del progetto sarà curata oltre che dal Pugliatti, dagli istituti “E.Fermi” di Barcellona, dall’Istituto Tecnico Jaci di Messina e dall’istituto “Isa Conti Vainicher” di Lipari. Nel corso del progetto, di durata triennale, dovranno essere effettuate iniziative formative e di alternanza scuola-lavoro, attraverso percorsi innovativi per fornire competenze reali e subito spendibili nel mondo del lavoro con riferimento al comparto turistico e della ristorazione. Già, parlando di turismo e ristorazione non poteva che vincere un istituto della perla dello Jonio.

© Riproduzione Riservata

Commenti