Enrico Castiglione - Tosca al Teatro Antico di Taormina Agosto 2014 Foto Andrea Jakomin/ Blogtaormina ©2014
Enrico Castiglione - Tosca al Teatro Antico di Taormina Agosto 2014 Foto Andrea Jakomin/ Blogtaormina ©2014

Carmen, Don Giovanni e Barbiere di Siviglia – Si prospetta un anno interessante al Teatro greco di Taormina. In uno dei luoghi più incantevoli della Sicilia, il Taormina Opera Festival ha già predisposto l’intera programmazione del 2015. Un calendario in cui spicca il nome di Enrico Castiglione, nato a Roma da genitori di origine siciliana, è oggi considerato a livello internazionale uno dei più conosciuti ed apprezzati registi di teatro musicale della sua generazione. Una programmazione messa a punto dal Festival Euro Mediterraneo in collaborazione con la sezione “Musica & Danza” di Taormina Arte. In vista degli spettacoli di Enrico Castiglione (Carmen in scena dal 15 Luglio, Don Giovanni, in scena dal 1° Agosto e Barbiere di Siviglia in scena dall’8 Agosto 2015), si prevede che i biglietti andranno a ruba, soprattutto entro il 31 dicembre, considerando che sarà possibile acquistarli a prezzi convenienti. A questo va ad aggiungersi il nome del maestro Enrico Castiglione, che dal 2007 a oggi ha dato vita a produzioni operistiche in Sicilia che hanno conseguito un eccezionale successo di pubblico e di diffusione mediatica, grazie alle dirette della Rai e in molte sale cinematografiche.

Il maestro Castiglione, un curriculum sinonimo di garanzia – In attesa di conoscere il cast delle tre opere dedicate alla città di Siviglia (Carmen, Don Giovanni, Barbiere di Siviglia), le prevendite stanno andando a ruba e potrebbero portare nella perla dello Jonio un turismo esclusivo e non di massa. Persone appassionate a questo genere di opere, disposte a spendere cifre importanti per godere di uno spettacolo culturale e paesaggistico unico al mondo. Del resto il maestro Castiglione, regista di teatro e direttore artistico, è sinonimo di garanzia. Il suo curriculum parla chiaro: tra le sue regie teatrali di opere liriche che hanno riscosso maggior successo, registrate con la sua stessa regia televisiva e più volte trasmesse dalla Rai e dalle maggiori reti televisive internazionali ed oggi edite in dvd, ricordiamo la Tosca del Centenario di Giacomo Puccini con Francesca Patané, José Cura e Renato Bruson, trasmessa in mondovisione dalla Rai, La Trilogia dell’Amore, ovvero le tre opere composte da Wolfgang Amadeus Mozart su libretto di Lorenzo Da Ponte Le nozze di Figaro, Don Giovanni e Così fan tutte rappresentate nel 2001 al Teatro Argentina di Roma, la riscoperta de Le Villi e soprattutto di Edgar, ovvero le prime due opere ingiustamente dimenticate di Giacomo Puccini, rappresentate e registrate nel 2004 alle Grandi Terme di Villa Adriana, la riscoperta de L’impresario teatrale di Mozart rappresentata e registrata al Teatro Quirino di Roma in occasione delle celebrazioni mozartine del 2006.

Taormina attende a braccia aperte questi eventi – Accanto alla costante rilettura dei capolavori operistici di Mozart, Puccini, Mascagni e in genere del tardo romanticismo, non è certamente trascurabile il successo ottenuto con il teatro del Novecento, in primis con Mass/A Theatre Piece for singers, players and dancers di Leonard Bernstein, l’opera-musical rappresentata integralmente per la prima volta in forma scenica nel 2000 nell’Aula Paolo VI in Città del Vaticano con un cast di sedici celebri star del teatro musicale di Broadway (trasmessa dalla Rai in mondovisione), proseguendo poi nella valorizzazione della musica di Leonard Bernstein con la regia dell’opera comica Candide, da lui diretta e registrata al Teatro Argentina di Roma, firmando il primo dvd del capolavoro del grande compositore americano. Fondatore, presidente e direttore artistico del Festival Euro Mediterraneo (Roma), fondatore, presidente e direttore artistico per molti anni del Festival di Pasqua (Roma e Città del Vaticano), fondatore e presidente dell’Orchestra Nazionale Italiana Jazz, tra i suoi numerosi incarichi è stato nel 2004 membro della commissione del Parlamento europeo per la scelta delle città capitali della cultura europea, nel 2000 direttore artistico de “I Concerti del Giubileo” (cinquanta eventi ufficiali di Giovanni Paolo II per il Grande Giubileo dell’Anno 2000), direttore artistico della Stagione Lirica 2000 del Teatro Petruzzelli di Bari, direttore artistico del Festival di Pasqua dal 1998 al 2002, presidente del Premio internazionale “Una Vita per la Musica” ed è attualmente presidente e direttore artistico del Concorso Lirico Internazionale “Montserrat Caballé” di Andorra, in Spagna. Detto ciò la città di Taormina non può che aspettare a braccia aperte il maestro Enrico Castiglione.

© Riproduzione Riservata

Commenti