Ass. Gaetano Carella

«Occorre regolamentare la città, perché è diventata invivibile» – L’assessore all’Urbanistica, Gaetano Carella, intervistato da BlogTaormina il 15 dicembre, ha annunciato di aver messo nero su bianco una bozza di regolamento dei suoli pubblici per il comune di Taormina. Un argomento molto importante per cercare di fare un po’ di ordine nella perla dello Jonio. Un modo, secondo l’esponente della giunta guidata dal sindaco Eligio Giardina, per rendere più vivibile la città: «Ho presentato una bozza di regolamento ed è stata mandata in tutte le commissioni dal presidente del Consiglio comunale, Antonio D’Aveni. Il mio intento è regolamentare la città di Taormina, perché è diventata invivibile». Un disagio, sottolinea l’assessore Carella, che è percepito con mano dai taorminesi, soprattutto quando percorrono le strade cittadine: «Penso che ognuno di noi vive giornalmente questo disagio, quando attraversa le strade principali e quelle secondarie». Insomma, si tratta di un tema bipartisan in cui non dovrebbero esserci contrapposizioni e per un simile motivo l’assessore, per quanto riguarda la bozza di regolamento, si augura «che passi in Consiglio comunale e vorrei che tutti i consiglieri si rendano conto che è una priorità per la città».

«Sono disponibile a eventuali variazioni e modifiche» – Si tratta di un lavoro delicato, che dovrà rendere più vivibile e accessibile Taormina. Quindi da una discussione del genere non potevano essere esclusi i commercianti, per i quali la facilità di muoversi dei loro clienti è fondamentale. Senza un aspetto del genere, del resto, i loro negozi si svuoterebbero. Un bel problema, soprattutto in un momento come quello attuale caratterizzato da una grave e logorante crisi economica. «Sto collaborando con l’associazione commercianti – ha precisato l’assessore Gaetano Carella – i quali possiedono una bozza del regolamento dei suoli pubblici, e sono disponibile a eventuali variazioni e modifiche». A quanto pare l’amministrazione comunale sembra intenzionata a dialogare anche su questo punto e quindi quella bozza ormai depositata nelle varie commissioni comunali, potrebbe essere modificata in alcuni suoi punti. L’obiettivo è creare un regolamento dei suoli pubblici in grado di fare ordine e far rispettare la legge.

«Ognuno dovrà avere ciò che gli spetterà per legge» – I toni dell’assessore Carella sono dialoganti, volti al confronto con i commercianti e con le opposizioni presenti in Consiglio comunale. Però il dottor Carella non ci sta a farsi trascinare nelle polemiche e rimanda al mittente le accuse di “danneggiare i commercianti”, con riferimento all’ordinanza che non permette di concedere suoli pubblici fin quando verrà approvato il nuovo regolamento. «Non è vero che stiamo danneggiando i commercianti», ha precisato l’assessore Carella. Al contrario, secondo l’esponente della giunta Giardina, «il nuovo regolamento dei suoli pubblici assicurerà maggiore disciplina all’interno del comune di Taormina. Sarà fondamentale, per creare un ordine ben preciso, azzerare tutte le concessioni attualmente in vigore e ripresentarle in base al nuovo regolamento». È questo l’intento del dottor Carella, che ha aggiunto come «ognuno dovrà avere ciò che gli spetterà per legge».

© Riproduzione Riservata

Commenti