Un lavoro silenzioso e produttivo – Din don dan don. Qualche giorno fa ci eravamo chiesti, chi aveva rubato il Natale a Taormina? Un interrogativo che aveva fatto venire in mente alcune favole tradizionali di questo periodo dell’anno. Storie che si concludono tutte con un lieto fine, ma nel caso della perla dello Jonio sembrava non ci fosse alcun “happy end”. In realtà, dopo l’annuncio delle difficoltà economiche del comune e la necessità di stringere la cinghia in vista del Natale da parte del sindaco, Eligio Giardina, l’Associazione albergatori si è rimboccata le maniche per cercare di offrire un’alternativa natalizia a Taormina. Il Corso Umberto non sarà addobbato come durante gli anni migliori, ma qualcosa si farà. Si è lavorato in silenzio, senza annunci e a spese degli albergatori che hanno dimostrato, per l’ennesima volta, il loro amore verso questa città. Italo Mennella, intervistato in esclusiva da Blogtaormina e presidente dell’Associazione albergatori Taormina, ha detto che «come sempre noi offriremo gratis l’ospitalità durante il Natale ai gruppi che arriveranno, l’abbiamo sempre fatto, non è una novità».

Un mercatino di Natale mensile e la dolcezza stilistica di Cioccolart Sicily – Per quanto riguarda il Natale, ha sottolineato Italo Mennella, «abbiamo presentato un programma al sindaco. Addirittura abbiamo cercato di fare una programmazione fino a ottobre. Il sindaco possiede già una bozza del nostro programma. Abbiamo coinvolto sette associazioni che stiamo cercando di coordinare per fare un programma annuale. Al comune – ha aggiunto Mennella – abbiamo chiesto soltanto le location e qualche altro aspetto logistico». Si tratta di una sponsorizzazione da parte dell’Associazione albergatori di Taormina, che è già attiva per iniziare a diffondere un po’ di Natale in città. Dalle indiscrezioni in nostro possesso, possiamo dire, salvo qualche cambio di programma dell’ultim’ora, che da giorno 6 al 31 dicembre in piazza del Carmine ci sarà un mercatino di Natale, mentre da giorno 20 al 31 dicembre, vicino l’ex chiesa del Carmine, ci sarà l’evento Cioccolart Sicily. Entrambe le iniziative si prolungheranno fino al 6 gennaio 2015. Le sorprese, però, non finiscono qua.

Il 29 Concerto di Natale al Teatro San Giorgio – Durante il mese di dicembre, infatti, sono previste delle serate dedicate al tango. Giorno 26, presso l’hotel Isabella, ci sarà una serata e il 29 e il 30, in piazza del Carmine, la cittadinanza potrà assistere a una esibizione. Il tango, a quanto pare, accompagnerà la città di Taormina almeno per i primi mesi dell’anno nuovo. Giorno 30 gennaio è programmata una serata all’Hotel Isabella, che si replicherà il 28 febbraio e marzo. Ritornando in pieno clima natalizio, a dicembre sono stati organizzati dei concerti dell’Italian Opera al Teatro San Giorgio il 6-13-20-27 e giorno 29 allieteranno i taorminesi con un Concerto di Natale. Anche le musiche e la lirica dell’Italian Opera accompagneranno la città per i primi mesi dell’anno nuovo. A gennaio, sempre al Teatro San Giorgio, ci saranno dei concerti il 3-10-17-24-31, a febbraio e marzo il 7-14-21-28. Qualcos’altro dovrebbe essere aggiunto durante le festività natalizie e l’impressione è che si tratti di un concerto. Come ha ribadito Italo Mennella a Blogtaormina, si sta cercando di mettere in piedi un programma che vada al di là del Natale e così dal 10 gennaio le pittoresche viuzze taorminesi saranno attraversate dalla musica jazz. Proprio il 10 del prossimo mese, all’hotel Metropole, ci sarà Afternoonjazz, il 24 una serata jazz all’hotel Excelsior e giorno 31 Mitjazz nella cornice di Casa Cuseni. Le serate a ritmo di jazz verranno riproposte, presso l’hotel Excelsior, il 7 e il 21 febbraio. Dopo queste notizie si può affermare, per la gioia dei bambini e non solo, che Babbo Natale esiste e come sempre ha lavorato sotto traccia e in silenzio per il bene di Taormina.

© Riproduzione Riservata

Commenti