La Fiera nazionale della piccola e media editoria quest’anno sfida la crisi aggiungendo un giorno al suo programma e proponendo un cartellone ricco di conferme e novità. Un appuntamento consolidato nel panorama degli eventi culturali italiani, giunta alla sua tredicesima edizione, la fiera “Più libri più liberi” ritorna al palazzo dei Congressi di Roma da giovedì 4 a lunedì 8 dicembre. Promossa e organizzata dall’Associazione Italiana Editori, la fiera propone una panoramica completa e variegata su tutte le realtà nazionali che si avventurano nelle rotte meno battute dal mainstream e dai grandi marchi, portando alla luce nuovi talenti e futuri bestseller, stuzzicando la curiosità del lettore e alimentando la diversità culturale.

Centinaia di autori ed espositori testimonieranno l’intraprendenza e la vivacità di un segmento chiave dell’editoria italiana, tra cui Andrea Camilleri, Marcello Fois, Antonella Lattanzi, Lia Levi, Dacia Maraini, Renato Minore, Michela Murgia, Lidia Ravera Francesco Piccolo, Matteo Nucci, Maria Pace Ottieri, Tommaso Pincio, Elisabetta Rasy, Giorgio Vasta, Mariolina Venezia, Sandra Petrignani, Giuseppina Torregrossa. Decine anche gli ospiti della società civile, della politica, del giornalismo, del cinema, dello spettacolo, del teatro, dello sport, tra cui: Lirio Abbate, Stefano Bartezzaghi, Nino Benvenuti, Mauro Bergamasco, Attilio Bolzoni, Carlo Bonini, Massimo Bray, Maurizio Camardi, Andrea Libero Carbone, Daniele Ciprì, Marco Damilano, Serena Dandini, Nando Della Chiesa, Leopoldo Fabiani, Massimo Fagioli, Goffredo Fofi, Carlo Freccero, Fabio Gambaro, Daniele Giglioli, Ennio Morricone, Italo Moscati, Mauro Palmas, Paolo Poli, Marco Presta, Roberto Pruzzo, David Riondino, Marco Risi, Giorgio Terruzzi, Adriano Sofri. Nell’edizione 2014 della Fiera si rafforza la partecipazione di ospiti internazionali, tra i grandi narratori contemporanei saranno presenti lo svededese Björn Larsson, la francese Céline Minard e l’americano Percival Everett. Più libri più liberi conferma e potenzia inoltre la vocazione internazionale della piccola e media editoria. Per questo sarà presente in Fiera, grazie alla collaborazione con ICE – Agenzia per la promozione all’estero e l’internazionalizzazione delle imprese italiane – una delegazione di venticinque editori stranieri, provenienti da Europa, Canada, Brasile e dagli USA, che saranno il Paese Focus di quest’anno.

Centinaia gli appuntamenti al Palazzo dei Congressi all’Eur: presentazioni, incontri, dialoghi, tavole rotonde, reading, approfondimenti e in particolare i laboratori per i piccoli e medi editori, a partire dalla fotografia del mercato editoriale, alla visibilità su internet, e-commerce e i nuovi mercati. Ben 13, infatti, gli appuntamenti con esperti autorevoli come Martin Angioni, Andrea Boscaro, Luisa Finocchi, Davide Giansoldati, Mauro Zerbini, rivolti al pubblico dei piccoli editori, ai professionisti del libro e agli operatori del settore. E ancora approfondimenti sulla politica del libro, con esponenti come Mario Giro, Giancarlo Giordano, Antonio Palmieri e Flavia Piccoli Nardelli. La Fiera sarà inaugurata con i dati dell’indagine Nielsen, la ricerca su un campione omogeneo di circa 400 editori espositori di Più libri più liberi, a confronto con l’andamento più generale dei canali trade, la base per fornire una prima fotografia del mercato del libro della piccola e media editoria. Seguirà l’incontro “Apocalittici o disintegrati?” in cui – a partire da un’indagine economica sulla piccola editoria a cura di AIE – si confronteranno editori e politici. “Libri, film, serie tv e videogiochi: universi narrativi e di mercato” è il titolo di uno dei convegni più interessanti in programma che analizzerà le dimensioni produttive dei vari settori e di interscambi.

Per l’occasione sarà presentato l’aggiornamento dell’indagine che l’Ufficio studi Aie realizza dal 2009 sul tema Libri&Film, ma allargando in questa edizione lo sguardo alla serialità televisiva, ai videogiochi e alle loro relazioni con il modo delle aziende editoriali. Ad arricchire ulteriormente il programma saranno le partnership con importanti realtà editoriali e culturali italiane: quella con il Gruppo Espresso prevede la partecipazione e il coinvolgimento diretto di giornalisti di Repubblica (come un incontro con Carlo Bonini e Lirio Abbate sul giornalismo d’inchiesta e uno con Jaime D’Alessandro sulle App della narrazione), Repubblica.it (Angelo Melone incontra gli studenti per parlare del nuovo sito Repubblica@scuola) e l’Espresso (con un ciclo di incontri sull’attualità condotti da Luigi Vicinanza, Gigi Riva, Marco Damilano, Leopoldo Fabiani). La Rai – Radio televisione italiana per la prima volta è partner di contenuto e presente in Fiera con la postazione “Teche teche te”, dove è possibile vedere il filmato “Scrittori in Tv”, parte del prezioso patrimonio culturale contenuto nei suoi archivi. “Più libri più liberi” è organizzato dall’Associazione Italiana Editori (AIE) con il sostegno del ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo, Centro per il Libro e la Lettura, regione Lazio, Roma Capitale – assessorato alla Cultura, Creatività e Promozione Artistica, Camera di Commercio di Roma, Ice – Agenzia per la promozione all’estero e l’internazionalizzazione delle imprese italiane, con il patrocinio della provincia di Roma e in collaborazione con le biblioteche di Roma, l’azienda per i trasporti capitolina, Atac e Lottomatica. Media partner saranno la Rai, la Repubblica, Repubblica.it, Gruppo Espresso e Radio 3 Fahrenheit. “Più libri più liberi” è anche sul Web: sul sito ufficiale www.plpl.it sono disponibili il programma della fiera, aggiornamenti, novità e i collegamenti diretti ai profili social su Facebook, Twitter (hashtag #PiuLibri14), Instagram, Flickr e YouTube.

© Riproduzione Riservata

Commenti