Sorpresa nella città di Taormina. No, non è arrivata Raffaella Carrà con il suo carrozzone di Carramba, però siamo rimasti di stucco quando abbiamo appreso una notizia che è destinata a fare rumore nella perla dello Jonio. Nel comunicato stampa che questa mattina ci ha inviato Pinuccio Composto, con riferimento alla vicenda, alias telenovela, dell’Asm, il capogruppo di “Insieme si può” si definisce “leader dell’opposizione”. “Minchia”, direbbe un qualsiasi siciliano autoctono. Altro che il solito ammorbamento del gattopardo e della litania che non “cancia mai nenti” in questa terra. Francamente ci siamo “rotti i cabbasisi”, per citare il noto Commissario Montalbano, di questo luogo comune. E infatti la città di Taormina ha smentito una simile diceria. Si, perché il leader dell’opposizione che fa riferimento ad “Alternativa 2015” è Vittorio Sabato e non sapevamo ci fosse stato questo passaggio di testimone. Già, c’è stato? Siamo confusi, “pigghiati da botta” per rimanere nel divertente gergo siculo.

Ci sarebbe bisogno di una calcolatrice per capire quante opposizioni e leader ci sono. Male che vada un pallottoliere, non ci formalizziamo certo sugli strumenti. E’ il risultato finale che conta. Noi, “mischini”, eravamo rimasti a più di un’opposizione all’attuale amministrazione comunale. Il consigliere Eugenio Raneri, diverse volte, ha ribadito l’anomalia delle opposizioni in Consiglio comunale. Per non parlare di Franco Pizzolo, sostituto del defunto Fabio D’Urso, che ha sottolineato nell’ultimo Consiglio comunale la propria indipendenza dai vari gruppi presenti nell’Aula. E infine all’opposizione c’è anche il Partito Democratico che non sembra volersi identificare in Pinuccio Composto come leader, salvo sorprese dell’ultima ora. Va beh, dettagli, sottigliezze a cui solo qualche giornalista può appigliarsi. E’ vero, ma se un giornalista non fa riferimento alle parole, a cosa dovrebbe badare? Vi risparmio la risposta in pieno stile Andrea Camilleri.

In attesa di delucidazioni sulle opposizioni politiche a Taormina, preme sottolineare che mercoledì 26 novembre la redazione di Blogtaormina aveva pubblicato il comunicato stampa sottoscritto dai gruppi consiliari “Taormina futura”, “Intesa Democratica” e “Taormina 2013”, in cui le organizzazioni politiche avevano attaccato i consiglieri comunali d’opposizione, Composto e Valentino. «L’opposizione guidata da Composto e Valentino non si è limitata all’indifferenza, ma ha avallato, con i fatti, l’atteggiamento e l’operato di Tajana», sottolineavano gli esponenti dei tre movimenti. A quelle parole, nelle ultime ore, ha replicato il consigliere di “Insieme si può”, Pinuccio Composto. L’ha fatto con un comunicato stampa che noi riportiamo nel pieno rispetto di una par condicio tra le diverse forze politiche cittadine.

Valerio Morabito
Direttore Blogtaormina

[hr]

Ecco, di seguito, il comunicato stampa sulla vicenda Asm Taormina – «Pinuccio Composto, leader dell’opposizione, risponde alle proteste dei gruppi di maggioranza che hanno contestato l’operato dell’ex commissario Cesare Tajana. “Ritengo doverose – scrive Composto – alcune precisazioni al fine di smentire quanto affermato da sedicenti moralizzatori della politica taorminese. In primo luogo preciso che la nomina di Tajana è stata votata anche dal gruppo De Vita – Brocato e dal gruppo Udc di cui fa parte Mario D’Agostino. In secondo luogo, osservo, che dopo le scorse elezioni, pur potendo revocare il dott. Tajana, questa amministrazione ha deciso di mantenerlo in carica, evidentemente preferendolo al dottore De Vita. E con questa amministrazione il dott. Tajana ha ben collaborato per oltre un anno.  Sempre rivolgendomi agli autori della nota credo sarebbe opportuno spiegare alla Città perché il dottore Pitruzzella è stato assunto a titolo gratuito come esperto del sindaco e come consulente di Asm invece veniva regolarmente retribuito. In particolare se é vero o meno che tale nomina è stata è di derivazione strettamente politica e, segnatamente, del partito del sindaco, cioè l’Udc e di questa maggioranza. In verità, con riferimento alle recenti vicende di Asm, ho agito sempre con grande equilibrio, mai mosso da piccoli rancori ed ambizioni, come si può facilmente evincere da tutti i miei interventi e voti sull’argomento. Stranizza il pulpito da cui proviene la critica, gente che ha fatto della clientela politica un costante ed imprescindibile modus operandi. Tornando alle vicende dell’Asm posso dire che io mi occupo di politica certe valutazioni le lascio ad altre sedi, ma la parte delle vergini che cercano di addossare ad altri le proprie responsabilità proprio non si addice agli autori delle dichiarazioni in questione».

Pinuccio Composto
Leader opposizione

© Riproduzione Riservata

Commenti