Il primo maggio 2015 il sipario dell’Expo si alzerà e il nostro Paese dovrà dimostrare di essere il palcoscenico perfetto di questo evento mondiale. Al centro un tema cruciale per il futuro e l’organizzazione del mondo, il concetto di sviluppo responsabile che non può e non deve essere disgiunto dalla sfida alimentare globale, che rappresenta oggi la frontiera più avanzata della sostenibilità dei modelli di sviluppo. E sono proprio oltre 40 donne che diffondono e affermano l’importanza di fare rete, testimonial portatrici di valori umani profondamente innovativi: artiste, esponenti della società civile, della moda, della cultura, dello sport e dell’editoria, giornaliste, chef, attrici che hanno fondato WE-Women for Expo e sviluppato quattro progetti di nutrimento che saranno presenti a Milano durante l’Expo: la Tavola del mondo, il Romanzo del mondo, il Global Creative Thinking e l’imprenditoria femminile.

La Tavola del mondo siederà insieme a tavola tutte le donne testimonial collegate via tv e via web. Una tavolata estesa al mondo intero. Ogni donna porterà un piatto della propria vita: un modo per inaugurare Expo Milano 2015 con una grande festa, all’insegna della condivisione. Il Romanzo del mondo è una grande narrazione mondiale, fatta di racconti brevi, di memorie, di emozioni profonde legate al cibo. Un romanzo scritto da tante mani diverse, tutte autorevoli e ognuna a suo modo unica. Il gesto del nutrirsi, raccontato dai quattro angoli della Terra, sarà esplorato attraverso varie forme narrative, vari stili e prospettive e creerà a una raccolta che sarà custodita per il futuro. Global Creative Thinking: un gruppo di artiste internazionali sarà chiamato a realizzare la prima installazione multimediale e multisensoriale ispirata al nutrimento, che al termine dell’evento sarà donata alla città di Milano. “Imprenditrici” è una sezione speciale dedicata all’imprenditoria femminile. Nella generale crisi economica, sono le donne il nuovo ceto produttivo, si moltiplicano le aziende a leadership femminile, con un particolare focus sul tema dell’agroalimentare, della biodiversità, della tutela e del rispetto dell’ambiente. Alcuni modelli imprenditoriali sono da considerarsi pilota e contribuiscono a individuare una nuova organizzazione del mondo produttivo. Padiglione Italia insieme a WE-Women for Expo offre un’occasione concreta alle donne per essere le protagoniste del cambiamento e di uno sviluppo pienamente sostenibile attraverso due bandi di concorso rivolti al mondo femminile.

Il primo “Nutrire il Pianeta, Energia per la Vita” premia le idee che affronteranno in maniera creativa e innovativa i settori di riferimento; il secondo è rivolto ai progetti che abbiano delle ricadute indicative per il miglioramento della qualità della vita della donna. WE è anche una piattaforma digitale che aggrega tutte le iniziative online e unisce donne provenienti da Paesi di tutto il mondo. Una rete d’idee, una rete di persone unite da un interesse comune: costruire un futuro più sostenibile. La piattaforma digitale nasce per raccogliere interventi, ricette e pensieri delle donne di ogni angolo del Pianeta sul tema del cibo, raggiungere e coinvolgere il maggior numero possibile di donne nei Paesi partecipanti. “Una Ricetta per la Vita”, inoltre, è una community sul sito WE-Women For Expo che raccoglie e suddivide in dieci categorie il mondo del cibo: dalla cucina con gli avanzi a quella conviviale, dai ricordi di viaggio ai sapori regionali e tradizionali. Ogni donna può raccontare una ricetta speciale contro lo spreco di cibo e di risorse. WE-Women for Expo è un progetto di Expo 2015 in collaborazione con il ministero degli Affari Esteri e la fondazione Arnoldo e Alberto Mondadori. La storia che raccontano da sempre le donne è una storia che parla di nutrimento, cibo, cultura e sostenibilità.

© Riproduzione Riservata

Commenti