Blasco al San Filippo di Messina – «E poi ci troveremo come le star a bere del whisky» … allo stadio San Filippo. Si, a sentirla è molto brutta. Però per tutti i fan di Vasco Rossi di Messina, della Sicilia e della Calabria sono le parole più dolci degli ultimi anni. Il re indiscusso della musica italiana torna a Messina. L’ufficialità è arrivata oggi, quando sono state annunciate le tappe degli otto concerti del nuovo tour in giro per l’Italia di Vasco Rossi. L’autore di “Alba chiara” e tanti altri successi che appartengono alla storia musicale di questo Paese e non solo, girerà la nazione da nord a sud. Nel Live Kom ‘015 Vasco Rossi prenderà in mano il microfono al San Nicola di Bari il 7 giugno, poi al Franchi (Firenze 12 giugno), a San Siro (Milano 17 giugno), al Dall’Ara (Bologna 22 giugno), all’Olimpico (Torino 27 giugno), al San Paolo (Napoli 3 luglio), al San Filippo (Messina 8 luglio) e all’Euganeo (Padova 12 luglio). Sarà un tour molto importante, soprattutto dopo le precarie condizioni di salute dell’artista emiliano.

Si prevede una folla oceanica – Saranno i concerti dell’album “Sono innocente”. Ennesimo grande successo di Vasco Rossi e il singolo “Come vorrei”, al momento, è il più ascoltato in radio. La città dello Stretto è pronta ad accogliere di nuovo il Blasco. Folle oceaniche giungeranno da ogni parte della Sicilia e della Calabria. Nel penultimo appuntamento del tour 2015 si prevedono migliaia di fan e amanti della musica. Messina, sin da questo momento, inizia a pensare a una serata spericolata. Vasco Rossi canterà, dopo le esperienze del 2007 e del 2008, giorno 8 luglio 2015. I biglietti inizieranno a essere venduti a partire da lunedì e si prevede un tutto esaurito nel giro di qualche settimana. Quello del cantante di Zocca sarà un rewind e proprio come il suo celebre pezzo, sarà molto eccitante. È ancora vivo il ricordo delle sue recenti apparizioni. L’emozione del pubblico quando Vasco aveva iniziato a cantare, tutti quei pullman che avevano invaso la città e una marea umana che scendeva dalla discesa della zona sportiva di Messina (neanche ci fosse una partita dei giallorossi in Champions League), dopo la fine del concerto, sono immagini difficili da cancellare dalla memoria.

Premiato il lavoro dell’amministrazione comunale – Nei prossimi mesi, però, dovranno lasciare spazio a qualcosa di nuovo. Torna Vasco Rossi e ancora una volta canterà a Messina. Del resto era nell’aria. Il merito va all’attuale amministrazione comunale, guidata dal sindaco Renato Accorinti, che in questi mesi si è impegnata per ripristinare l’agibilità dello stadio San Filippo, dopo il crollo del muro dietro la curva nord. Così il famoso “non c’è due senza tre”, questa volta, verrà rispettato e Vasco Rossi tornerà sul prato dello stadio di Messina. Si, perché nel 2011, dopo il crollo del muro, la struttura era diventata inagibile e così il cantautore dovette annullare il suo concerto. Il risultato fu rimborsare 40 mila persone. Oggi, però, la musica è cambiata in tutti i sensi. Tornano i grandi concerti in città. Oltre a Vasco Rossi, giorno 18 luglio 2015, arriverà anche Jovanotti. Si preannuncia un’estate molto intensa a Messina. Questi concerti, è bene sottolinearlo, sono il frutto dell’accordo stipulato tra l’amministrazione comunale e l’agenzia catanese “Musica da Bere”. Adesso non rimane che attivare il countdown.

© Riproduzione Riservata

Commenti