Albero sradicato. Scuole "Ugo Foscolo" di Taormina , Foto di Andrea Jakomin/Blogtaormina ©2014

«La scuola è stata attenzionata da noi tutti» – Era venerdì 7 novembre, quando l’assessore alla Cultura del comune di Taormina, dottoressa Alessandra Caruso, contattata dalla redazione di Blogtaormina, aveva dichiarato che, per quanto riguardava l’agibilità delle scuole dopo le complicate condizioni meteorologiche, «qualche problema è stato riscontrato all’istituto “Ugo Foscolo”. Si tratta di infiltrazioni ed entro la prossima settimana l’amministrazione procederà a rimediare al danno procurato dalle violente precipitazioni». In effetti, al di là di qualche piccolo problema alla scuola “Ugo Foscolo”, non sembrano esserci criticità nella città di Taormina. La situazione è sotto controllo e a ribadirlo c’ha pensato la dirigente scolastica dell’Istituto “Ugo Foscolo”, la dottoressa Carla Santoro, che intervistata da Blogtaormina ha detto: «Durante queste giornate di pioggia la scuola è stata attenzionata da noi tutti. Da me, dal responsabile servizio prevenzione e protezione, dai collaboratori scolastici che sono stati impegnati per verificare gli eventuali danni procurati dal maltempo ed è stato contattato un ufficio tecnico per un sopralluogo prima che i bambini rientrassero a scuola, proprio per mettere alunni e adulti in condizioni di sicurezza in vista del rientro a scuola e dell’inizio delle attività didattiche».

«Le aule più colpite sono una prima elementare e l’aula magna» – La dirigente scolastica ha confermato le parole dell’assessore Caruso: «Il sopralluogo è avvenuto venerdì mattina e sono state controllate tutte le aule, anche quelle che sembravano intatte. Le aule più colpite sono una prima elementare e l’aula magna». La dottoressa Santoro, inoltre, ha tranquillizzato i genitori degli alunni: «Nessun soffitto è crollato, non c’è stato niente di grave. Però ci sono delle infiltrazioni d’acqua che potrebbero, con il trascorrere del tempo, causare un crollo». Quindi servono dei lavori per mettere in sicurezza l’istituto. Nell’attesa di risposte da parte del comune, la dirigente scolastica ha comunicato che «un’aula e un bagno sono stati chiusi e l’aula magna, in parte, è stata transennata. Quindi le lezioni, questa mattina, hanno ripreso il loro naturale svolgimento». La dottoressa Carla Santoro ha gettato acqua sul fuoco e ha provato a spegnere le preoccupazioni di molti genitori che in mattinata avevano chiesto delucidazioni sull’agibilità della struttura scolastica. Tutto al proprio posto e così la campanella, come ogni lunedì, è suonata puntuale.

Entro oggi dovrebbe esserci l’impegno economico del comune – Il maltempo degli ultimi giorni ha provocato la caduta di un pino su un campetto di pallavolo esterno, ma l’istituto non è a rischio. La dirigente scolastica ha parlato anche degli altri plessi e ha detto che tutto dovrebbe essere in ordine: «Gli altri plessi dovrebbero essere a posto. Anche se c’è stata qualche infiltrazione d’acqua, nessun elemento può mettere in pericolo l’incolumità dei ragazzini». Niente di grave, le decisioni prese sono state assunte per dovuta accortezza: «Si tratta soltanto di elementi cautelativi». La dottoressa Santoro ha detto che in vista dell’allerta meteo della scorsa settimana, «erano stati praticati dei fori nel soffitto che hanno causato la fuoriuscita dell’acqua. Però serve cambiare al più presto i pannelli, perché non si sa cosa potrebbe succedere in futuro. L’impegno del comune – ha concluso la dottoressa – è stato repentino. L’assessore ha chiamato molte volte e l’ufficio tecnico non ha esitato ad arrivare. È fondamentale non trascurare la messa in sicurezza della scuola, entro oggi dovrebbe esserci quest’impegno di spesa e ci auguriamo che domani arrivi la ditta per fare i lavori necessari».

© Riproduzione Riservata

Commenti