I giovani sempre più protagonisti di Volalibro, il Festival della Cultura per i ragazzi, giunto alla sua settima edizione che quest’anno si svolgerà dal 22 al 30 novembre a Noto. A partire dall’immagine del manifesto ufficiale di quest’anno che è stato realizzato appunto da una studentessa del V Liceo Artistico Matteo Raeli di Noto, Vanessa Floriddia a giungere alla realizzazione di un libro, Happy hour con gli Dei, curato da Corrada Vinci ed edito da Melino Nerella edizioni, un testo in cui i siti Unesco della Sicilia sono raccontati attraverso le toccanti parole di noti scrittori siciliani.

Un modo insomma per rafforzare nei ragazzi il valore dell’identità siciliana. La settima edizione di Volalibro come ha spiegato la sua ideatrice e organizzatrice, Corrada Vinci: “Quest’anno ha una sezione speciale in più Dai ragazzi ai ragazzi in cui i giovani spiegano ai loro coetanei progetti che hanno realizzato”. La sezione è realizzata grazie alla collaborazione con l’associazione Intercultura e all’Unesco. Un’edizione di Volalibro davvero ricca, questa del 2014, come dimostra anche l’alto livello degli ospiti: Oliviero Beha, Fausto Bertinotti, Carmelo Chiaramonte, Alessandro Quasimodo, Piergiorgio Odifreddi, Lorenzo Del Boca, Paolo Crepet e Vauro Senesi, solo per citarne alcuni. Per la settima edizione di Volalibro prosegue il coinvolgimento di tante realtà del territorio, come Inaf, Fidia e Dusty. Si riconferma la collaborazione con Erg, Anpe e Uisp.

Immancabile il tradizionale appuntamento con la Settimana della scienza, realizzata con il Cumo che renderà possibili tante attività sulla matematica, la fisica, la chimica e l’astronomia anche grazie all’Associazione astrofili netini. Anche quest’anno inoltre le forze dell’ordine, Carabinieri, Polizia, Polizia Stradale e Guardia di Finanza parteciperanno al Festival. Volalibro organizza un Premio Letterario, nato la scorsa edizione, i ragazzi coinvolti nell’iniziativa hanno scelto il libro vincitore, ovvero Io sono Malala di Malala Yousafzai. Gli studenti rielaboreranno il testo in maniera creativa e presenteranno prossimamente i loro lavori. Infine, il Comune di Noto in collaborazione con l’Associazione turistica “Pro Noto” e la partecipazione di American Field Service – Intercultura ha organizzato quest’anno un concorso articolato in due sezioni, dedicate uno ai piccoli autori e l’altro ai piccoli illustratori. Il tema è “Insieme oltre la frontiera, per costruire la pace“.

© Riproduzione Riservata

Commenti