E’ tutto pronto per l’evento più “gustoso” dell’anno. Torna la seconda edizione di “Taormina Gourmet”, la manifestazione promossa da “Cronache di gusto” che trasformerà la città del Centauro nella capitale del gusto con i suoi cooking show, le degustazioni dei migliori chef d’eccellenza nel panorama gastronomico, gli aperitivi d’autore, la presenza di oltre cento cantine di vini e la presenza di due forum, novità di questa seconda edizione. “Quest’anno – spiega Fabrizio Carrera, direttore di Cronache di Gusto e ideatore di Taormina Gourmet – avremo due forum. Vogliamo arricchire il nostro evento di contenuti e spunti per tutto il mondo del comparto agroalimentare. Avremo – continua il direttore – testimonianze autorevoli dal mondo del vino. E più in generale dell’enogastronomia. L’obiettivo – conclude Carrera – è tentare di tracciare un percorso per il futuro del vino stesso ed in vista dell’esposizione universale.”

Da domani, sabato 18 ottobre, Taormina diviene centro d’eccellenza del gusto e sono attesi, da ogni parte d’Italia, migliaia di appassionati e centinaia di produttori di vino, chef stellati, ristoratori e gestori di enoteche. Presente in numero ragguardevole la stampa accreditata per i tre giorni di eventi allo scopo di raccontare e annunciare le novità in campo enogastronomico, le prelibatezze che gli artisti della cucina mediterranea, con i prodotti agroalimentari e vinicoli, sanno descrivere attraverso il gusto e l’eleganza le virtù del nostro Paese. “Taormina Gourmet” allestirà i banchi di assaggio per ospitare i vini di oltre cento cantine provenienti dall’Italia e dall’estero. Ci saranno poi le degustazioni verticali specifiche di alcune grandi etichette, un seminario sugli oli d’eccellenza e una degustazione esclusiva di cinque stagionature di Parmigiano Reggiano.

I rinomati chef che presenzieranno a Taormina si esibiranno nei rispettivi cooking show, intrattenendo gli ospiti e il pubblico della manifestazione con la creazione di pietanze e menù prelibati, svelando, (forse non troppo?), i segreti della buona cucina adoperandosi tra i fornelli con arte e fantasia. La presenza dei vini di primo piano nel panorama internazionale farà sì che numerosi saranno gli “aperitivi d’autore” e questi appuntamenti favoriranno quanti sono degustatori e appassionati d’incontrare i produttori vinicoli e prendere parte ai seminari dedicati ad Expo 2015. Sì, perché “Taomina Gourmet” anticipa quanto si andrà vedendo e assaporando a Milano il prossimo anno.

In quest’ottica sabato 18 ottobre, alle ore 10, presso la sala “Afrodite” del Grand Hotel Timeo, è organizzato l’incontro “Aspettando l’Expo” al quale prenderanno parte i protagonisti del mondo agroalimentare e turistico, le rappresentanze dei consorzi di tutela, docenti universitari, giornalisti del settore, operatori turistici, i produttori enogastronomici e l’assessorato regionale all’Agricoltura, Ezechia Reale, con la finalità di presentare quelle che sono le prospettive Expo 2015 e i compiti della Regione Siciliana individuando il ruolo e la valenza dei prodotti che l’Isola offre al pubblico, grazie al contributo di Dario Caltabellotta, responsabile del coordinamento Missione Sicilia Expo 2015. La regione è, di fatto, capofila cluster Bio-Mediterraneo. Lunedì 20 ottobre il dibattito, con inizio alle ore 10, sarà incentrato sul tema “Il futuro del vino e il vino del futuro”. L’incontro, che traccerà alcuni scenari macroeconomici e al quale prenderanno parte i protagonisti del vino, nasce dalla collaborazione con l’osservatorio Wine Monitor. Relazionerà Denis Pantini, direttore dell’area agroalimentare di Nomisma, i project leader di Wine Monitor e il Direttore di Cronache di Gusto Fabrizio Carrera.

L’ingresso ai due appuntamenti tematici è libero. Il nutrito programma della tre giorni del gusto a Taormina vede coinvolti i quattro alberghi pluri stellati della Città: Villa Diodoro, il Grand Hotel San Pietro, l’Hotel Imperial e il Grand Hotel Timeo. Gli appuntamenti del cooking show si svolgeranno presso il Grand Hotel San Pietro, dalle 11.30 alle 18.30, oltre l’esclusiva degustazione di Parmigiano Reggiano con cinque stagionature in abbinamento ad altrettanti grandi vini.

© Riproduzione Riservata

Commenti