Verso #italia5stelle – Il Movimento Cinque Stelle si organizza in vista della sua manifestazione al Circo Massimo. I militanti si sono fatti fotografare mentre ripuliscono la zona e sono pronti alla loro festa, che servirà anche per criticare l’operato del governo di larghe intese. In questi giorni ci sono state discussioni sui fondi non documentati per mettere in piedi l’evento, ma nelle ultime ore monta un’altra polemica. Quella tra Grillo e Pizzarotti. Niente di nuovo sotto il sole, perché i due sono ormai lontani e hanno prospettive politiche diverse da quasi un anno. Il sindaco di Parma non verrà fatto salire sul palco. Se nella giornata di venerdì la guest star sarà il guru genovese, sabato e domenica la parola passerà ai vari eletti che animeranno il programma #italia5stelle. Oltre ai vari parlamentari, verranno interpellati anche i nuovi sindaci stellati. Patrizio Cinque e Filippo Nogarin, primi cittadini di Bagheria e Livorno, sono molto attesi e saranno chiamati a pronunciarsi dal palco del grillismo militante.

«Il Paese non ha bisogno solo di persone» – Chi, invece, non è gradito al microfono è Federico Pizzarotti. Il sindaco ducale non è ben visto dalla Casaleggio & associati, che è allergica alle critiche e quindi tende a escludere sempre di più uno dei suoi esponenti di spicco. Non relazionerà nulla Pizzarotti e a confermare la notizia c’ha pensato il responsabile comunicazione del Movimento Cinque Stelle, l’ex concorrente del Grande Fratello Rocco Casalino. Pizzarotti, per l’ennesima volta, smorza le polemiche e affida a facebook il suo commento: «Non ho chiesto di salire, lascio come sempre le valutazioni a chi organizza, rimanendo a disposizione. Ci sarà il gazebo di Parma al nostro evento, e io sarò lì, tra la gente, come ho sempre fatto e come continuerò a fare. Domani sarò alla Camera dei Deputati per parlare della rivoluzione copernicana che stiamo apportando al Welfare di Parma. Il Paese non ha bisogno solo di persone, ma soprattutto di idee».

Bennato, il gatto e la volpe – Già, persone. Il riferimento è al protagonismo di Beppe Grillo, che Pizzarotti ritiene il male per il Movimento Cinque Stelle, la causa della sconfitta alle elezioni europee. Al momento tra il sindaco e il guru c’è una vera e propria partita a scacchi. Le mosse si fanno con lentezza, perché uno dei due potrebbe compromettersi ed essere messo fuori dai giochi della politica. Chi, invece, salirà sul palco è Edoardo Bennato. Il cantautore italiano affiancherà Grillo e probabilmente canteranno insieme. Forse Bennato, che in pochi mesi ha cambiato idea sull’ex comico genovese, gli dedicherà una delle sue canzoni. “Il gatto e la volpe” sarebbe perfetta. Fa venire in mente Grillo e Casaleggio che parlano con Pizzarotti: «Quanta fretta, ma dove corri; dove vai, se ci ascolti per un momento, capirai, lui è il gatto ed io la volpe, stiamo in società, di noi ti puoi fidar. Puoi parlarci dei tuoi problemi, dei tuoi guai, i migliori in questo campo siamo noi, è una ditta specializzata, fai un contratto e vedrai che non ti pentirai». Forse, però, il sindaco di Parma si è già pentito.

[hr style=”dashed”]

[Federico Pizzarotti – Foto ANSA]

© Riproduzione Riservata

Commenti