Interventi sulla creatività, spettacoli, incontri con scienziati, designer, letterati, storici e filosofi questo è il Festival della Mente di Sarzana, primo festival in Europa dedicato alla creatività ed ai processi creativi. Giunto alla sua undicesima edizione il Festival quest’anno si svolge dal 29 al 31 agosto: tre  giornate intense per un programma di 39 eventi culturali tra conferenze, spettacoli, incontri, laboratori, in compagnia di grandi artisti con l’intento di osservare il mondo della creatività da ogni possibile punto di vista.

Tra gli ospiti presenti a Sarzana per questa XI edizione del festival, il filosofo Francesco Cataluccio, che affronterà l’argomento dell’immaturità giovanile e adulta, l’antropologo Marco Aime, che si soffermerà sul tema della dipendenza giovani/adulti, lo scrittore e insegnante David Cullough Jr., che esorterà i giovania valorizzare la loro unicità, la psicologa Silvia Vegetti Finzi, che parlerà sul cambiamento della relazione tra nonni e nipoti, la scrittrice Paola Mastrocola che, analizzando l’enorme presenza dei giovani nel social network, si interroga sulla difficoltà della loro affermazione individuale, il pedagogista Cesare Moreno, che sarà impegnato in una riflessione sulle ragioni della demotivazione giovanile verso lo studio. E ancora gli scrittori Peter Cameron e Marco Missiroli dialogheranno sui processi della creatività, l’artista ed equilibrista Philippe Petit, celebre per la “traversata” tra le Twin Towers, racconterà la sua esperienza estrema personale, la scrittrice indiana Anita Nair rievocherà l’evoluzione del ruolo femminile nella società indiana, la psicoanalista Elena Riva affronterà i problemi legati al mito odierno della perfezione della femminilità, il regista Giorgio Diritti e il fotografo Gianni Berengo Gardin ripercorreranno il percorso creativo della loro professione. Presenti anche gli scrittori Michele Serra, Christian Raimo e Beppe Severgnini che parleranno sulla funzione della letteratura nei confronti del mondo di oggi, il designer Andrea Branzi con lo storico dell’architettura Luca Molinari che dialogheranno su arte, design, architettura, progetto urbano e habitat, i medici Marcello Massimini e Paolo Cornaglia Ferraris affrontano il tema della coscienza, tra il sogno e il risveglio dal coma, il geografo Franco Farinelli e l’artista Stefano Arienti parlano del viaggio come strumento di conoscenza.

© Riproduzione Riservata

Commenti