La letteratura è donna

La letteratura è donna, non perchè è un sostantivo femminile, ma perchè di fatto sono le donne che acquistono più libri, che leggono e scrivono molto di più degli uomini. A svelarlo è una ricerca fatta nei giorni scorsi da un noto Bookshop. I risultati rivelano che le più attive nell’acquisto online ben 60% sono giovani donne tra i 18 e i 34 anni, per lo più impiegate o studentesse, che hanno ricevuto una istruzione medio-alta; invece i clienti che acquistano nelle librerie tradizionali sono composti (70%) per lo più da donne prevalentemente in carriera, in età compresa tra i 45 e i 54 anni, con un titolo di studio alto e tendenzialmente con figli in età scolare. Per quanto riguarda le abitudini generali l’evidenza è che le donne acquistano principalmente ebooks per il 63,5%, seguiti dai libri “cartacei” di narrativa (61,4%) e dai libri tecnici (47,1%).

Il risultato della ricerca è stato avallato dai dati ISTAT del 2013 sulla lettura in Italia i quali hanno svelato che le donne leggono in assoluto più degli uomini, che il titolo di studio influisce fortemente sui livelli di lettura e inoltre, le quote più alte di lettrici si registrano al Nord della penisola. Il mercato editoriale si sta sempre più concentrando sui gusti letterari delle donne creando addirittura iniziative rivolte prettamente a loro, offrendo romanzi da poter leggere in base a come ci si sente. Ecco qualche esempio di alcune categorie: romantica, Prime catastrofiche impressioni di Cinzia Giorgio; ironica, Tutta colpa del mare (e anche un po’ di un mojito) di Chiara Parenti; erotica, Solo una questione di prezzo di Sissi Drake; emozionata, Il cielo era pieno di stelle di Giulia Beyman.

Sempre di più le scrittrici donne, molte delle quali presenti nelle classifiche dei bestseller come le americane Donna Tartt con The GoldFinch e Doris Kearns Goodwin con The bully pulpit o finaliste nei premi letterari, citiamo su tutte Elisa Ruotolo che con il suo primo romanzo Ovunque proteggici, edito da Nottetempo, divenuto rapidamente un caso letterario, entra nella prima dozzina dei finalisti al Premio Strega 2014.

© Riproduzione Riservata

Commenti