si, viaggiare

Uno degli effetti della crisi è l’esplosione di social network che permettono alle persone di condividere e scambiare quello che possiedono. E per non rinunciare alle vacanze e ai viaggi sono nate delle piattaforme diventate veri e propri fenomeni sociali come Warmshowers, che offre ospitalità gratuita ai cicloturisti, Couchsurfing per mettere a disposizione il proprio divano e infine GuestToGuest per scambiare gratuitamente casa.

La parola Warmshowers significa “docce calde” ed è praticamente la prima cosa che hai bisogno di fare girando il mondo in bicicletta. Iscrivendosi al social network, che ha raggiunto oltre 15.000 membri attivi, si ha la possibilità di inserire i propri dati di età, residenza e prima della partenza si possono contattare gli utenti del sito e chiedere loro ospitalità gratis per una notte, due o anche solo per un paio di ore il tempo appunto di una doccia calda. Ovviamente a ogni profilo sarà assegnato un “punteggio”, secondo il quale più si ospita e più si ricevono feedback positivi, e più si ha poi facilità a essere ospitati.

CouchSurfing significa ”navigare sui divani” e sono proprio questi che rappresentano il minimo indispensabile per essere ospitati o ospitare qualcuno. Il sito è attivo dal 2003 e ci si può iscrivere in maniera rapida e gratuita, richiedendo subito di essere ospitati e mettendo a disposizione la propria abitazione, o, per meglio dire, il proprio divano. CouchSurfing fornisce un modo per conoscere luoghi e persone in modo profondo e di risparmiare. CouchSurfing oggi è la più numerosa comunità online dedicata allo scambio di ospitalità, ha, infatti, oltre due milioni di utenti attivi in oltre settantamila città.

GuestToGuest, nato poco più di due anni fa da un’intuizione di Emmanuel Arnaud, è un social network che sta avendo grande successo in Italia, sono proprio i romani che prendendo al volo l’opportunità mettono a disposizione i loro appartamenti e vanno a trascorrere le vacanze in località turistiche meravigliose ( chi non scambierebbe il proprio appartamento per trascorrere una vacanza romana). Anche in questo caso basta iscriversi sul sito, descrivere la propria casa, metterla in condivisione e attendere l’occasione giusta. “La tua casa ti fa viaggiare”, è lo slogan del social network che diffonde un nuovo modo di girare il mondo basato sull’ospitalità e la fiducia.

Certo il pericolo può essere in agguato dietro l’angolo e il rischio di trovarti casa distrutta una volta tornato dalla vacanza esiste ma se ti fai un giro in internet e leggi i commenti vedi che questo accade veramente di rado. Per evitare gli alberghi affollati, i prezzi folli delle strutture ricettive, intrecciare nuove amicizie, lo scambio casa è la soluzione ideale.

© Riproduzione Riservata

Commenti