Londra la città da girare alla ricerca delle panchine letterarie

Ci sono cinquanta “panchine d’autore”, disseminate per Londra e tutte hanno la fattura del testo. Sono state realizzate da artisti famosi e da artisti locali. L’evento dal titolo accattivante, Books about Town, è stato avviato nel novembre 2013 e terminerà il 15 settembre di quest’anno. L’idea è nata per iniziativa della “National Literacy Trust” e da “Wild in Art” ed ha puntato all’obbiettivo della “trasformazione figurata” di una serie di panchine, sistemate nella città britannica, in libri. Tra gli intenti del progetto, quello di celebrare autori e testi, in maggioranza della letteratura inglese.

Un itinerario originale, per andare in cerca della “propria panchina”, che evoca un autore o un testo che abbiamo amato in modo unico e dà luogo, ad una visita speciale della metropoli per visitarla o viverla in modo differente; secondo un “percorso letterario”.

Alla fine del viaggio, le panchine saranno messe all’asta, nel prossimo mese di ottobre ed andranno a finanziare i progetti dell’ente “National Literacy Trust” che punta a sensibilizzare sull’importanza della lettura e promuove numerose iniziative, volte all’alfabetizzazione. Quest’ente opera dal 1993 e si occupa di promuovere la cultura, in particolare nelle aree disagiate.

C’è anche la possibilità per i bibliofili di “sponsorizzare” la panchina prediletta, scegliendo da una lista di libri molto ricca. I riferimenti letterari vanno cercati in una singolare “caccia al tesoro” e ci sono panchine dedicate a Dickens, Shakespeare, Austen, Orwell, Woolf. Ma ci sono anche quelle che fanno riferimento ai romanzi gialli e alla letteratura per i ragazzi, i testi che fanno entrare nel meraviglioso mondo di Peter Pan, o Alice nel Paese delle Meraviglie, o il mondo sperimentale di Frankenstein oppure quelle che ci fanno entrar dentro alle indagini di Sherlock Holmes.

Un mondo magico si aprirà innanzi ai lettori di tutto il mondo, che curiosando nei giardini, nelle piazze e nei viali londinesi, potranno compiere un tour fantasioso, o ritrovarsi per caso ad ammirare queste opere d’arte, che celebrano la letteratura, la parola, la storia e il sentimento. Ci si potrà sedere sopra un’opera di Simenon o volare canticchiando “basta un poco di zucchero e la pillola va giù” sulla panchina dedicata a Mary Poppins. Si potrà ripensare, divertiti, alle simpatiche nevrosi dell’impacciata Bridget Jones, sospirando al ricordo di un affascinante Hugh Grant e riportando alla mente anche i romanzi esilaranti di Nick Hornby, per andare alla ricerca della panchina dedicata a quest’autore contemporaneo.

Un viaggio nel tempo, dal genere letterario classico, alla poesia tragica, sino al contemporaneo ed irriverente stile “british”. I visitatori avranno la possibilità di scaricare le mappe letterarie con gli itinerari, dal sito www.booksabouttown.org.uk, che darà loro l’informazione giusta per trovare la panchina dei desideri e fornirà anche la descrizione delle diverse sculture.

© Riproduzione Riservata

Commenti