Giro, grandioso trionfo di Aru 660x330

La tappa di Plan di Montecampione si conclude con uno straordinario trionfo di Fabio Aru, che scatta ai tre chilometri dal traguardo e semina tutti quanti gli avversari andando a vincere per distacco e rifilando 23” a Quintana, 42” alla maglia rosa Uran ed al polacco Majka ed 1’13” ad Evans, Pozzovivo e Keldermann. La corsa era stata caratterizzata dalla fuga di una quindicina di corridori tra i quali Felline, Cunego ed Arredondo (che ha incrementato il suo vantaggio in maglia blu della classifica degli scalatori) poi ripresi uno dopo l’altro sulla salita finale, quindi sono partite le scintille tra gli uomini di classifica con lo scatto decisivo di Aru.

Rigoberto Uran ha prima attaccato poi ha sofferto sugli attacchi degli avversari ma ha saputo salire del suo passo ed ha ancora una volta limitato i danni, solamente il suo connazionale Quintana (oltre che il vincitore di tappa) gli ha guadagnato una ventina di secondi mentre tutti gli altri hanno perduto terreno, e adesso Uran in classifica ha 1’03” su Cadel Evans, 1’50” su Rafael Majka, 2’24” su Fabio Aru (che ha scalato ben tre posizioni), 2’42” su Pozzovivo (che oggi non ha brillato moltissimo) e 3’04” su Keldermann.

Domani ci sarà la terza ed ultima giornata di riposo, mentre martedì il Giro riparte con un’altra tappa di montagna con arrivo a Val Martello (di 139 km) con le durissime salite del Gavia (Cima Coppi di questo Giro) e dello Stelvio con nuovi attacchi tra i favoriti per la vittoria finale. Vedremo se ci saranno altri sorprendenti attacchi da parte di Aru e Pozzovivo, se finalmente Quintana sara’ in grado di sferrare un grande attacco, se Uran continuerà a difendersi con costanza e magari rispondere, ed infine se Evans Majka e Keldermann si limiteranno a tenere le posizioni o se invece avranno anche loro le forze per sferrare un attacco alla maglia rosa.

© Riproduzione Riservata

Commenti