arrivo vittorioso dell'australiano Michael Rogers a Savona

Australiani ancora protagonisti al Giro con il successo per distacco di Michael Rogers (ex campione del mondo a cronometro) partito ad una ventina di chilometri dal traguardo dopo che una fuga di quattordici corridori (tra i quali Julian Arredondo che è transitato sull’unica salita di tappa ed ha consolidato il suo primato nella classifica degli scalatori) è stata riassorbita dal gruppo, mentre la volatona del gruppo è stata regolata da Gretsch e Battaglin (buon sesto Moreno Moser).

Purtroppo anche oggi si sono registrate alcune cadute (per fortuna senza gravi conseguenze) che hanno coinvolto tra gli altri lo svizzero Steve Morabito e Diego Ulissi (che ha perduto alcune posizioni di classifica), per il resto giornata relativamente tranquilla per il gruppo in attesa della cronometro di domani e delle prime tappe di montagna nel fine settimana.

Adesso la maglia rosa Cadel Evans ha una grossa occasione da sfruttare per consolidare il suo primato essendo un buon cronoman così come i suoi più immediati inseguitori, vale a  dire il colombiano Rigoberto Uran ed il polacco Rafael Majka (maglia bianca del Giro come migliore dei giovani) oltre che l’olandese Nico Keldermann ed il croato Robert Kiserlowski che guadagneranno sicuramente terreno su alcuni avversari e qualche posizione in classifica, mentre gli scalatori come il colombiano Nairo Quintana, Domenico Pozzovivo, Fabio Aru, Ivan Basso  e Steve Morabito subiranno certamente dei grossi distacchi e dovranno cercare in tutti i modi di contenere le perdite in attesa di tappe più adatte a loro.

Tra i più attesi per il successo della tappa di domani non dobbiamo dimenticare alcuni corridori che sono degli specialisti in questa gara pur essendo fuori classifica: Adriano Malori (già campione d’Italia a cronometro), Franco Pellizzotti (che ha già vinto una cronoscalata al Giro qualche anno fa), Dario Cataldo, Daniel Oss, Daniele Quinziato, Matteo Bono oltre che lo stesso Rogers che hanno la possibilità di inserirsi in mezzo ai grandi per togliersi una parziale soddisfazione.

© Riproduzione Riservata

Commenti