Giro, terzo sprint di Bouhanni a Salsomaggiore 660x330

Terza vittoria in volata a Salsomaggiore del francese Nacer Bouhanni su Nizzolo e l’ex maglia rosa Mattews: la gara è stata caratterizzata dalla lunga fuga di Bandiera e Fedi ripresi dal gruppo ad una decina di chilometri dal termine, poi le squadre dei velocisti hanno preso il sopravvento ed hanno preparato lo sprint vincente per i loro capitani nonostante ci sia stata un’altra brutta caduta ai 400 metri che ha coinvolto tra gli altri Viviani, Colbrelli e Farrar fortunatamente senza gravi conseguenze.

Giornata tranquilla per la maglia rosa Cadel Evans che ha controllato tranquillamente nonostante abbia perduto uno dei suoi gregari (Eisel) per un grave infortunio, così come per Julian Arredondo e Rafael Majka che hanno conservato le maglie blu (scalatori) e bianca (giovani) mentre Bouhanni con il successo di tappa ha consolidato il suo primato per la maglia rossa (punti).

Domani l’arrivo a Savona offre ai finisseur (fuggitivi di giornata) una delle pochissime occasioni da sfruttare per poter vincere una tappa e quindi vedremo chi tra i vari Felline, Battaglin, Cunego, Moreno, Arredondo e magari anche lo stesso Bandiera (già protagonista di numerosi tentativi di fuga) saranno in grado di cogliere quest’opportunità.
Comunque il pensiero di tutti è già alla tappa di giovedì a Barolo (una cronometro individuale di 42 chilometri) che cambierà notevolmente la classifica generale e vedrà sicuramente avvantaggiarsi coloro che vanno più forte nelle gare contro il tempo come lo stesso Evans, Uran, Majka, Keldermann, Kiserlowski ed Hesjedal, mentre gli scalatori come Pozzovivo, Aru, Ulissi, Quintana e Basso dovranno badare soprattutto a difendersi e limitare le perdite per poi attaccare nelle prossime tappe di montagna.

Oggi tra l’altro il Giro (dopo tanta pioggia e maltempo) ha finalmente vissuto una bella giornata di sole ed ha attraversato quelle terre d’Emilia che esattamente due anni fa furono gravemente ferite dal terremoto e che stanno faticosamente procedendo alla ricostruzione, una buona occasione per testimoniare la vicinanza e rinnovare la solidarietà verso questa terra e la sua gente.

© Riproduzione Riservata

Commenti