Giro d'Italia, vittoria di Weening a Sestola 660x330

L’arrivo di Sestola ha finalmente visto dei corridori in fuga giungere al traguardo a giocarsi la vittoria di tappa ed a gioire è stato l’olandese Pieter Weening che ha battuto in volata Davide Malacarne, entrambi partiti dopo venti chilometri con altri nove corridori (tra cui anche Salvatore Puccio, Marco Bandiera, Oscar Gatto ed il colombiano Atapuma) ed è giunto terzo uno straordinario Domenico Pozzovivo che ha attaccato nel finale ed ha guadagnato 30″ sul gruppo dei migliori ed è salito al quarto posto in classifica generale a 1’20” da Cadel Evans.

A parte questa sortita è stata una giornata relativamente tranquilla per il gruppo nonostante ci fossero tre discrete salite nel percorso, evidentemente la fatica ed i dolori per le cadute dei giorni scorsi si sono fatti sentire e adesso la corsa è giunta al termine della prima fase con Cadel Evans in maglia rosa che ha già un discreto vantaggio sugli avversari, il colombiano Julian Arredondo mantiene la maglia blu della classifica degli scalatori, il francese Nacer Bouhanni la maglia rossa della classifica a punti ed il polacco Rafael Majka la maglia bianca della classifica dei giovani.

Domani intanto il Giro effettuerà la seconda giornata di riposo che servirà ai corridori per ricaricare le energie (e recuperare dagli infortuni) in attesa di vedere cosa accadrà a partire da giovedì nella cronometro di Barolo e dopo sulle grandi salite che ci saranno a partire da sabato prossimo da Oropa fino allo Zoncolan passando per Montecampione, Val Martello, Rifugio Panarotta e cronoscalata della Cima Grappa: tappe che promettono di essere spettacolari sia per la sfida che ci sarà tra i corridori che lotteranno per la vittoria finale (oltre che per gli altri due posti sul podio) sia per gli enormi spettacoli di pubblico che sicuramente ci saranno ogni giorno sui vari percorsi.

© Riproduzione Riservata

Commenti