Salemi, confiscati beni per oltre 2 milioni di euro per traffico di droga

SALEMI (TP) – La Guardia di Finanza di Palermo, in esecuzione di un provvedimento emesso dalla Sezione Misure di Prevenzione del Tribunale di Trapani, ha proceduto alla confisca del patrimonio riconducibile ad un sessantaseienne originario di Salemi (TP), condannato in via definitiva nel 2009 alla pena di anni 12 di reclusione, per associazione a delinquere finalizzata al traffico internazionale di sostanze stupefacenti.

Secondo le risultanze investigative, il soggetto risultava inserito in una radicata organizzazione, operante tra Sicilia, Calabria e Lazio tra il 2000 ed il 2001, dedita alla compravendita ed all’importazione di ingenti quantitativi di cocaina acquistati dai produttori in Colombia e Venezuela o presso loro intermediari in altri paesi europei, spesso in alleanza con distinta associazione composta da soggetti legati alla ‘ndrangheta calabrese.

La confisca definitiva eseguita dal Gruppo d’Investigazioni sulla Criminalità Organizzata – G.I.C.O. – del Nucleo di Polizia Tributaria di Palermo conclude il procedimento per l’applicazione della misura di prevenzione personale e patrimoniale, iniziato nel 2012, a carico del soggetto, nel cui contesto era stato appurato che le disponibilità a lui riconducibili, oltre che al rispettivo nucleo familiare, erano fortemente sproporzionate rispetto alle fonti di  reddito ufficialmente dichiarate, in misura tale da ritenere che le stesse fossero state acquisite grazie alle attività illecite.

Nei suoi confronti sono stati confiscati 8 fabbricati in Salemi (TP), 2 terreni edificabili nella stessa località, disponibilità finanziarie (conti correnti, depositi a risparmio, rapporto titoli, polizze assicurative), crediti vantati verso l’A.G.E.A. per 75.000 euro di contributi comunitari in agricoltura indebitamente ottenuti, attesa l’intervenuta condanna ed un contributo assegnato dal Comune di Salemi (TP) per la ristrutturazione di due fabbricati danneggiati dal terremoto del Belice, il tutto per un valore complessivo di 2,2 milioni di euro.

© Riproduzione Riservata

Commenti