Catania, Invasioni digitali per una cultura più social

CATANIA – Un’iniziativa per valorizzare e promuovere i beni culturali della Sicilia sfruttando le potenzialità di Internet e dei social network. E’ l’obiettivo di “Invasioni digitali”, l’evento che avrà luogo sabato 3 maggio al MacS (Museo Arte Contemporanea Sicilia) e al Complesso Monumentale Monastero delle Benedettine di Catania.

Le due strutture – sposando l’idea dello studio di progettazione SOA (Spazio Oltre l’Architettura) – hanno programmato una visita guidata, i cui biglietti hanno il costo simbolico di 1 euro. La particolarità è che, durante il giro, i partecipanti potranno diffondere testimonianze della propria esperienza sui social network, attraverso tablet, smartphone e supporti tecnologici vari. Questi alcuni hashtags ufficiali dell’evento: #MacSarte #crociferidigitali #MonasteroSanBenedetto #soaassociati #renarossa. E ancora: #invasionidigitali #siciliainvasa2014 #igerscatania #igersicilia #igersitalia.

Il programma della giornata è stato stilato dallo Studio Associato SOA, in collaborazione con l’Associazione Fotografica Renarossa e il MacS Museo Arte Contemporanea Sicilia e con il patrocinio della Soprintendenza BB.CC.AA. di Catania. Il SOA, nato dall’idea di sette giovani ingegneri e architetti, ha l’ambizione di avvicinare queste professioni alla collettività, rendendo il classico “studio” uno spazio aperto di comunicazione e partecipazione, officina di idee ed espressioni artistiche.

L’appuntamento è per le 9.30 davanti alla Chiesa di San Francesco Borgia. Da lì si procederà verso la prima tappa del tour, i Chiostri del Collegio dei Gesuiti. Quindi seconda tappa alla Chiesa di San Benedetto (patrimonio mondiale e siti Unesco), con la visita guidata alla Domus Romana, al Parlatorio, alla Scalinata degli Angeli e al Museo di Arte Contemporanea.

“Invasioni digitali” ha l’ambizione di voler conciliare la tradizione e la conservazione del patrimonio culturale siciliano con le nuove sfide tecnologiche della nostra epoca, provando a far nascere un connubio fortunato e fruttuoso. Un obiettivo che vale la pena di impegnarsi a perseguire, per contrastare una tendenza a trascurare la cultura e a farla morire. E vincere questa battaglia sarà di certo più facile se si avranno come alleati gli strumenti digitali, veri protagonisti del nostro quotidiano.


© Riproduzione Riservata

Commenti