Giardini Naxos, conferenza stampa di Legambiente per dire no al porto nella baia

GIARDINI NAXOS – Si svolgerà alla presenza del presidente nazionale di Legambiente, Vittorio Cogliati Dezza, la conferenza stampa convocata dall’associazione per il 26 aprile a Giardini Naxos, nella sede del Circolo Legambiente Taormina / Alcantara. Il tema da discutere è il progetto del porto nella baia di Naxos, su cui la Conferenza dei Servizi, in programma due giorni dopo, dovrà esprimere il proprio parere.

Nel giugno scorso, infatti, era stato accolto il ricorso contro i pareri negativi della sovrintendenza, considerati viziati. Legambiente si oppone fermamente alla revisione di quegli approcci, ritenendo l’eventuale costruzione del porto a Giardini Naxos uno scempio per un’area dal valore paesaggistico e culturale inestimabile. Questo tema assume un’importanza fondamentale per il futuro dell’intera Sicilia, se si pensa che la zona interessata rappresenta uno dei poli turistici principali della regione e che oggi la salvaguardia dell’ambiente si è elevata a fattore determinante di crescita economica.

L’approvazione del progetto comporterebbe la cementificazione, con fabbricati commerciali ben poco in linea con il paesaggio, e con l’inevitabile perdita di balneabilità delle famose spiagge dell’area, già colpite da erosioni e insabbiamenti. Il tutto in una zona al confine col Parco Archeologico di Naxos, caratterizzata da inedificabilità assoluta e dove, fra l’altro, è stato scoperto il monumentale arsenale della prima colonia greca il Sicilia, risalente al V sec. a. C.: un ritrovamento che meriterebbe adeguata valorizzazione. E invece la collina di Taormina è sempre più al centro di progetti di cementificazione. E la valle di Alcantara è sfregiata da complessi residenziali enormi fatti passare per campi da golf, opera della stessa azienda che ha presentato il progetto del porto, la Tecnis SpA.

Insieme al presidente nazionale Cogliati Dezza, interverranno all’evento il direttore generale di Legambiente Sicilia, Gianfranco Zanna, e il presidente regionale, Mimmo Fontana. Al termine della conferenza stampa, saranno proiettati i rendering del progetto e le ricostruzioni dell’impatto visivo nella baia di Naxos/Taormina, dopo di che è prevista una visita all’area archeologica di Naxos.

© Riproduzione Riservata

Commenti