Palermo:

PALERMO – A seguito di una segnalazione pervenuta al 117, la Guardia di Finanza di Palermo ha scoperto un’attiva commerciale dedita alla vendita di generi alimentari, in via Simonicini Scaglione, completamente sconosciuta al fisco e riconducibile ad una cittadina palermitana di 68 anni.

Dal sopralluogo è emerso che l’attività commerciale era fornita di energia elettrica mediante un cavo collegato all’impianto elettrico dell’abitazione al piano superiore dello stesso stabile. Il personale specializzato dell’Enel, intervenuto sul posto a seguito della segnalazione da parte delle Fiamme Gialle, dopo ulteriori approfondimenti ha constatato che sia l’appartamento che il locale commerciale erano collegati alla rete elettrica pubblica e quindi sprovvisti di regolare contratto di fornitura, cosicché l’energia elettrica veniva “rubata” alla locale rete di distribuzione.

Dai controlli è risultato inoltre che anche altri quattro appartamenti dello stesso stabile erano nella stessa situazione di allaccio abusivo alla rete elettrica. La titolare del locale commerciale e gli utilizzatori dei quattro appartamenti, tre donne ed un uomo, sono stati tutti denunciati “a piede libero” all’Autorità Giudiziaria per furto di energia elettrica.

© Riproduzione Riservata

Commenti