Palermo, scoperte sei aziende artigiane abusive 660x330

PALERMO – La Guardia di Finanza di Palermo ha scoperto quattro autofficine meccaniche, un elettrauto ed un autolavaggio, nei Comuni di Palermo, Altavilla Milicia e Lascari, completamente abusive.

Le imprese, molto attive nel mercato locale, disponevano di tutte le attrezzature necessarie, quali chiavi, pinze, giraviti, morse, carica batterie, seghe per ferro, sollevatore manuale, gruetta, cavalletti, compressore, saldatrice a fili, trapano a colonna, lucidatrice, trapano elettrico, carrucola con gancio e catena, bancali di metallo.
Per l’autolavaggio si è proceduto, al sequestro preventivo del locale di oltre 60 mq, nonché al sequestro di un contatore elettronico dell’ENEL perché il responsabile oltre ad essere totalmente abusivo e scaricare illecitamente nella rete fognaria, era allacciato illegalmente alla rete elettrica; lo stesso è stato quindi segnalato all’Autorità Giudiziaria per il reato di furto di energia elettrica e per i reati ambientali, perché sprovvisto di autorizzazione allo scarico e per avere smaltito illecitamente ogni tipo di rifiuto nella rete fognaria.

6 i verbali di constatazione di violazioni redatti per la totale assenza di documenti all’interno delle aziende, con applicazione di sanzioni amministrative per ciascuno di essi da € 5.164,57 a € 15.493,71, oltre alle sanzioni che saranno successivamente comminate a seguito della ricostruzione dei redditi conseguiti e non sottoposti a regolare tassazione.

© Riproduzione Riservata

Commenti