Barrafranca ucciso con con due colpi alla testa

BARRAFRANCA (EN) – E’ un giallo l’omicidio del barista ucciso con con due colpi alla testa in un bar al centro della cittadina ennese.
Ieri mattina intorno alle 9.00 a Barrafranca, in Provincia di Enna è stato ucciso il titolare del Bar 2000, situato lungo la centrale via Garibaldi. Antonino Morabito, 41 anni,originario di Messina, lascia moglie e due figli. Il killer è entrato all’interno del locale, con il volto travisato e ha esploso nei confronti del titolare tre colpi di pistola calibro 7.65: due hanno centrato l’obiettivo, il terzo è andato a vuoto. Dai primi accertamenti autoptici è stato stabilito che uno dei due proiettili, quello che ha colpito la vittima al capo, da distanza ravvicinata, è risultato essere fatale.
Morabito, l’anno scorso, scampò miracolosamente a un agguato nel corso del quale, un ignoto malvivente gli sferrò una ventina di coltellate: nessuna fortunatamente lese organi vitali. In quell’occasione alla vittima non furono sottratti i circa duemila euro di incassi che aveva in tasca. Escludendo la pista della rapina, si potrebbe ipotizzare che il Morabito fosse finito nel mirino del racket dei videopoker. Gli uomini dell’Arma, che indagano sul grave fatto di sangue,coordinati dal PM Augusto Francesco Rio della Procura di Enna, non stanno tralasciando nessuna ipotesi. In queste ore stanno sottoponendo ad interrogatorio i testimoni oculari dell’omicidio, nel tentativo di far emergere qualche particolare che possa dare una svolta alle indagini. Al delitto hanno assistito la moglie e degli avventori. Speriamo che si possa presto dare un volto all’autore di questo assassinio che ha sconvolto la tranquillità di questo Comune al centro della Sicilia.

© Riproduzione Riservata

Commenti