Triskell Taormina

Il recente successo casalingo del Triskell Taormina sullo Sporting Club Messina per 2-0 non fa che confermare l’elevato livello tecnico raggiunto dal sodalizio biancoazzurro. Estrema soddisfazione ha espresso il Presidente Salvatore Di Maria, complimentandosi per l’ottimo lavoro svolto dall’allenatore Carlo Costantino, che lui affettuosamente chiama Mister “Carletto”. La Triskell ha restituito allo Sporting il “favore”, dato che fuori casa aveva perduto con lo stesso punteggio. Artefici del successo taorminese sono stati il regista Cateno Sgarlata al 14′ del secondo tempo e al 26′ del secondo tempo, su rigore, Michelangelo Antinoro, che dal “dischetto” non ha “lasciato scampo” al portiere avversario.

Il Presidente Di Maria, tuttavia non manca di sottolineare la scarsa vicinanza della FIGC Regionale al Club della Perla e chiede alla stessa di abbassare il costo delle quote associative, che allo stato attuale delle cose risultano essere talmente esose, per una squadra di terza categoria, da indurlo seriamente a riflettere sull’iscrivere o meno la squadra il prossimo anno.

“Le squadre di terza categoria, come la nostra”, continua il Presidente, “giocano per puro agonismo: il piacere dello sport!” In particolare Di Maria, non manca di “lanciare una stoccata” al Presidente della FIGC Sicilia, Morgana e all’AIA, che invierebbe a suo dire arbitri con una scarsa preparazione e che poi sarebbero, indirettamente, la causa degli scontri e delle violenze, per cui ultimamente il “Valerio Bacigalupo” è diventato purtroppo “famoso”…! Conclude il Presidente Salvatore Di Maria: “La colpa certamente non può essere data esclusivamente agli arbitri, ma al fatto che vengono abbandonati a se stessi…! Una squadra come la nostra, dato il livello tecnico raggiunto e le esorbitanti quote associative pagate, meriterebbe certamente maggiore attenzione!”.

© Riproduzione Riservata

Commenti