Messina: le proposte di Gioveni su come potenziare i parcheggi “Cavallotti” e “La Farina”

MESSINA – Sono ormai trascorsi venti giorni dall’istituzione dell’isola pedonale, che ha già ingenerato un certo malcontento tra non pochi cittadini, e soprattutto tra i commercianti del centro, i quali  imputano il calo delle vendite, alla sottrazione dei parcheggi disponibili, resasi necessaria, appunto, alla costituzione dell’isola pedonale.
A tal proposito il consigliere comunale Libero Gioveni, ritenendo necessario attuare dei provvedimenti  che riguardano i parcheggi “Cavallotti” e “La Farina”, avanza delle proposte all’assessore e al dirigente in indirizzo.
I due parcheggi che ricordiamo, rimarranno gratis, cosi come deciso dall’amministrazione comunale, per tutto il primo mese dell’isola pedonale, torneranno a breve a pagamento. Per cui Gioveni attraverso un’interrogazione a chi di competenza espone  le sue proposte:

La sottoscrizione di un abbonamento convenzionato sotto forma di “pass” con i commercianti, che eventualmente potrebbero metterlo a disposizione dei clienti, qualora avessero difficoltà a trovare parcheggio. A questo si potrebbe aggiungere, secondo il consigliere, l’istituzione di sosta a “disco orario a piazza della Repubblica, antistante la stazione ferroviaria, che al momento non risulta esistere. Propone inoltre di istituire una tariffa di 50 cent all’ora al parcheggio Cavallotti”, trascorso il periodo mensile di sosta gratuita, piuttosto che ad 1 euro cosi come previsto nel lotto della ZTL in cui risulta allocato il multipiano. Ed infine propone che venga effettuata la  manutenzione del parcheggio “La Farina”.

Sul parcheggio “La Farina”, prosegue Gioveni, “mi preme segnalare alcune anomalie legate all’impianto di pubblica illuminazione non sempre funzionante, con gli immaginabili disagi sia per gli utenti che per gli ausiliari del traffico, sia alla nuova tinteggiatura delle strisce che è di colore bianco, che spesso genera degli screzi fra gli stessi ausiliari e utenti, in quanto questi ultimi non si convincono che il parcheggio sia a pagamento nonostante le strisce non siano di colore blu.”

© Riproduzione Riservata

Commenti