Antonio Mastrapasqua, “super” manager dai “mille” incarichi – sotto inchiesta a Roma per truffa, abuso d’ufficio e falso ideologico – emblema di un Paese “senza vergogna”.

antonio-mastrapasquaE’ proprio vero, in Italia cambiano i governanti, ma i burocrati e i dirigenti sopravvivono a quasi tutto, con per giunta stipendi “visti i tempi”, da far invidia pure ai politici! Spesso loro sono quelli, più dei politici, che causano lo sfascio che ben conosciamo e per giunta percepiscono il premio di (im)produttività…! Prendiamo ad esempio Antonio Mastrapasqua, al cui confronto in tema di conflitto d’interessi, Silvio Berlusconi appare un “ragazzino sprovveduto”.

Antonio Mastrapasqua, è riuscito nonostante vari Governi, in ciò che per altri sarebbe stato inimmaginabile! C’è voluta un indagine della Magistratura per fermarlo e fare ciò che nessun altro aveva osato fare prima: fermare un “eletto della casta”! Pensate che costui sino ad adesso ha ricoperto (ed è stato pagato) per ricoprire ben 38 incarichi di alto profilo: come se in Italia, con la nota crisi occupazionale in atto, non vi fossero persone dotate di capacità e disponibilità di tempo superiori: già perché facendo un semplice calcolo alla”femminina” lo stesso per dedicare ad ognuno di questi incarichi solo un ora al giorno, non dovrebbe dormire mai…! Costui chi sarebbe? “Nembo Kid”, “Superman” o semplicemente un “eletto raccomandato”? Propendo per la terza ipotesi, dato che credo sia impossibile spiegare alla Magistratura e a qualunque privato cittadino, come si possa ricoprire il ruolo di Presidente dell’INPS, dedicando a un ruolo così delicato solo “un ora al giorno”…! Un vero miracolo!

Ma vediamo nel dettaglio gli incarichi che lo stesso ha fino ad oggi ricoperto, senza peraltro suscitare sospetti per anni, di conflitto d’ interessi…!

  1. Presidente dell’INPS;
  2. Direttore Generale dell'”Ospedale Israelita di Roma”;
  3. Presidente della “Casa di riposo Israelita di Roma”;
  4. Presidente di “Equitalia Sud” S.p.a.;
  5. Presidente”IDEA FIMIT SGR” S.p.a;
  6. Vice Presidente di “Equitalia” S.p.a.;
  7. Vice Presidente di “Equitalia Nord” S.p.a.;
  8. Vice Presidente di “Equitalia Centro” S.p.a.;
  9. Amministratore Delegato “Italia Previdenza” S.p.a.;
  10. Presidente del Collegio Sindacale “Aeroporti di Roma Engineering” S.p.a.;
  11. Presidente del Collegio Sindacale “Aquadrome” S.r.l.;
  12. Presidente del Collegio Sindacale “Consorzio Certificazione Qualità Impianti”;
  13. Presidente del Collegio Sindacale “EMSA Servizi” S.p.a. (in liquidazione);
  14. Presidente del Collegio Sindacale “Eur Congressi Roma” S.r.l.;
  15. Presidente del Collegio Sindacale “Eur Power” S.r.l.;
  16. Presidente del Collegio Sindacale “Eur Tel” S.r.l.;
  17. Presidente del Collegio Sindacale “Fondetir Fondo Pensione Complementare Dirigenti”;
  18. Presidente del Collegio Sindacale “Groma” S.r.l.;
  19. Presidente Collegio Sindacale “Italia Evolution” S.p.a. (in liquidazione);
  20. Presidente del Collegio Sindacale “Mediterranean Nautilus Italy” S.p.a.;
  21. Presidente del Collegio Sindacale “Quadrifoglio Immobiliare” S.r.l.;
  22. Presidente del Collegio Sindacale “Rete Autostrade Mediterranee” S.p.a.;
  23. Presidente del Collegio Sindacale “Telecontact Center” S.p.a.;
  24. Presidente del Collegio Sindacale “Telenergia” S.r.l.;
  25. Sindaco Effettivo “Autostrade per l’Italia” S.p.a.;
  26. Sindaco Effettivo “Autostar Holding” S.p.a.;
  27. Sindaco Effettivo “CONI Servizi” S.p.a.;
  28. Sindaco Effettivo “Fandango” S.r.l.;
  29. Sindaco Effettivo “Loquenda” S.p.a.;
  30. Sindaco Effettivo “Pa.th.net” S.p.a.;
  31. Sindaco Effettivo “Terotec”;
  32. Sindaco Effettivo “Spiral Tools” S.p.a.;
  33. Sindaco Effettivo “Pastificio Bettini Zannetto” S.p.a.;
  34. Sindaco Effettivo “Consorzio Elis” per la Formazione Professionale Superiore;
  35. Sindaco Supplente “Telecom Italia Media” S.p.a.;
  36. Revisore “Almaviva” S.p.a.;
  37. Consigliere di Gestione” Centro Sanità” S.p.a.;
  38. Liquidatore “Office Automation Products” S.r.l.

Vediamo adesso in maniera sintetica il Curriculum vitae di questo “eletto”: Titolare dello Studio “Mastrapasqua” in Roma; Consegue la laurea in economia e commercio presso l’Università degli Studi “La Sapienza” a Roma, indirizzo economico-aziendale, discutendo la tesi di matematica finanziaria ed economica: “aspetti matematici ed economici dei fondi pensione (come dire un predestinato…!), relatore Prof. Oliveri (“razza eletta”); Iscritto all’Ordine dei Dottori Commercialisti di Roma; Iscritto al registro dei revisori contabili; Iscritto all’Ordine Nazionale dei Giornalisti Pubblicisti; Fondatore e Direttore del periodico “Grandangolo”, mensile di economia, politica, informazione e cultura del centro studi “Grandangolo”; Ha diretto la “Rivista Finanziaria”- osservatorio mensile sui mercati finanziari, mensile del “centro studi di economia e finanza”; ha frequentato presso il “Simmons College” di Boston (Massachusetts, USA) corsi di economia e finanza; nel luglio del 1992 viene nominato vicepresidente vicario e membro della giunta esecutiva dell’ENPSDI (Ente Nazionale Promozione Sportiva Disabili); nell’aprile del 2002 viene nominato amministratore delegato di “Italia Previdenza” (Società Italiana di Servizi per la Previdenza Integrativa S.p.a.); nel luglio 2004 viene  nominato consigliere INPS; nel novembre del 2005 viene nominato vicepresidente esecutivo di “Equitalia” S.p.a.; nel corso dell’ attività professionale ha effettuato lavori di revisione, di natura contabile e fiscale ed  ha svolto consulenza di carattere tributario e societario, nei confronti di aziende industriali o di servizi di Società ed Enti Pubblici e privati.

La megalomania è l’esagerata e ingiustificata propensione alla sopravvalutazione delle proprie capacità. Al centro dell’ inchiesta la sua attività di Direttore dell’Ospedale Israelitico di Roma: l’ipotesi accusatoria è di truffa ai danni dello Stato. Avrebbe presentato oltre 12.000 cartelle sanitarie gonfiate, con rimborsi non dovuti dalla Regione Lazio per 13,8 milioni di Euro. Lo scandalo del Super Burocrate agita le acque pure a Palazzo Chigi: l’ennesima grana che complica la vita al Governo. Ma il Presidente dell’INPS (ente corazzata tanto più oggi che ha incorporato l’INPDAP) che siede su oltre 30 poltrone, senza contare i 28 incarichi della moglie Maria Giovanna Basile, resta intoccabile!

Certamente non si può dare la colpa solamente a questo Governo dato che Mastrapasqua è li da 6 anni e prima che facevano dormivano…? Oppure la “casta eletta” è davvero più forte di tutto,Politica compresa…?

© Riproduzione Riservata

Commenti