alluvioneE’ stata rinviata al 12 febbraio l’udienza del processo sull’alluvione di Messina e degli altri comuni della zona ionica, che l’1 ottobre 2009 provocò la morte di 37 persone.

Il processo ha già visto avvicendarsi quattro giudici. Gli imputati sono 15 tra ex amministratori pubblici, dirigenti, tecnici e funzionari. Tra loro c’è anche l’ex sindaco della città dello Stretto Giuseppe Buzzanca, l’ex primo cittadino di Scaletta Zanclea Mario Briguglio, l’ex dirigente della protezione civile regionale Salvatore Cocina, l’ex commissario straordinario del Comune di Messina Gaspare Sinatra.
Commenta così l’avvocato Antonino Lo Presti, legale di Nino Lonia, l’uomo che ha perso moglie, due figli e il suocero: “La maggior parte degli imputati vuole arrivare alla prescrizione e si sta cercando con un disegno preordinato di arrivare a questo. Anche le istituzioni hanno dimenticato queste persone”. 

© Riproduzione Riservata

Commenti