1613765_686576901363761_2020517775_nSono stati completati i lavori di montaggio delle tre grandi parabole satellitari nella base americana di contrada Ulmo, a Niscemi. Le antenne, del diametro di 20 metri ciascuna permetteranno il funzionamento del Muos, il sistema di difesa satellitare ad altissima frequenza duramente contestato dalla popolazione perché ritenuti dannosi alla salute per i suoi campi magnetici. Il Muos dovrebbe essere pienamente operativo già nei primi mesi del 2015.

Intanto un gruppo di attivisti No-Muos si è incatenato davanti alla base già sabato per protestare contro l’accelerazione dei lavori.

Si tratta di un’altra ferita profondissima inferta alla Sicilia. Il silenzio delle istituzioni regionali e nazionali in questi giorni aggiunge vergogna a vergogna, il loro servilismo nei confronti degli Stati Uniti non ha limiti“, ha affermato Luca Cangemi, della direzione nazionale Prc.

Le mamme “No Muos” intanto hanno riferito di avere pianto vedendo le tre parabole montate.

© Riproduzione Riservata

Commenti