MAFIA: BLITZ CARABINIERI CONTRO 'SUPER MANDAMENTO'Il procuratore di Palermo, Francesco Messineo, durante l’inaugurazione dell’anno giudiziario a Palermo a cui partecipa anche il presidente del Senato, Piero Grasso ha così commentato: “L’anno giudiziario si innesta quest’anno in un particolare clima dovuto alle minacce di Totò Riina e le altre minacce nei confronti di altri magistrati“. Il procuratore ha inoltre spiegato come l’ ”ordine di morte’ di Toto’ Riina contro Nino Di Matteo e i pm del processo Stato-mafia “non ha inciso minimamente sull’impegno e sull’efficienza delle strutture che combattono la criminalita’ organizzata, la mafia, ne’ sulla serieta’ dei colleghi sul lavoro. Certo, fatti del genere non possono essere del tutto indifferenti perche’ fanno aumentare un livello di attenzione verso la condizione di lavoro e di vita di questi colleghi destinatari delle minacce“.

Per il resto l’anno giudiziario è un momento – ha aggiunto – di riflessione sui problemi della giustizia, purtroppo statici, immobili, sempre gli stessi“.

 

© Riproduzione Riservata

Commenti