Messina: lo Stretto continua a tremare

MESSINA – E’ stata infatti registrata in tarda serata, alle 23.45 un’altra scossa, intensa seppur breve, di magnitudo 3.2. Il sisma ha avuto ipocentro a 55,9 km di profondità ed epicentro oltre 10 km dalla costa, a sud dello Stretto di Messina, davanti le coste di Sicilia e Calabria.

Secondo i rilevamenti dell’Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia (Ingv), il sisma ha avuto ipocentro a 55,9 km di profondità ed epicentro oltre 10 km dalla costa. Non si hanno segnalazioni di danni a persone o cose. Ma la paura tra la popolazione si comincia ad incrementare. Troppe le scosse ripetute  e non solo in Sicilia, nell’ultimo periodo, che lasciano spazio al dubbio che “qualcosa sotto i nostri piedi si stia smuovendo”. Anche perché, come sostenuto dagli esperti sismologi, nel passato, tutti i forti terremoti sono stati preceduti da sequenze sismiche, come quelle che si stanno susseguendo ultimamente nel nostro paese. Un “campanello d’allarme” che di certo no ci fa stare tranquilli!

© Riproduzione Riservata

Commenti