Sono da ieri ufficialmente al lavoro al Comune di Caltagirone 17 fruitori di indennità per ammortizzatori sociali.

20121017_inps1Sono lavoratori in mobilità (licenziati dalle aziende della zona e vittime, quindi, della grave crisi occupazionale) che, iscritti nell’apposito elenco fornito dall’Inps al Centro per l’impiego di Caltagirone (che ha provveduto alle relative pratiche), percepiscono in media un’indennità di 800 euro al mese e che adesso possono mettere a disposizione degli enti, a costo zero per questi ultimi (l’indennità è a carico dell’Inps ed è versata indipendentemente dall’effettuazione di prestazioni)  le proprie competenze. Essi (in totale sono 35, 17 dei quali al Comune) vengono utilizzati, per 20 ore alla settimana, per dare manforte a Comuni e scuole. Nello specifico, i 17 a disposizione del Comune di Caltagirone sono 12 impiegati (al lavoro sino al 20, 23 o 26 aprile, oppure sino al 1° giugno, nei settori lavori pubblici e servizi tecnologici, urbanistica, beni culturali e ragioneria) e 5 operai (impegnati sino al 15 oppure sino al 21 aprile nel comparto del verde pubblico).

Usufruiamo di questo personale – afferma l’assessore al Personale e vicesindaco Salvatore Piazza – grazie anche alla tempestività della delibera da noi inoltrata al Centro per l’impiego. Si tratta di risorse umane e professionali che, in virtù dell’esperienza maturata nei settori lavorativi da cui provengono, possono darci una mano concreta nell’espletamento di alcuni significativi servizi”.

© Riproduzione Riservata

Commenti