imu-2014-mini-imu-iuc-tasi-tari-incontro-8-gennaio-governo-letta“Con il D. L. 133 del 30/11/2013 (art. 1) è stata statuita, per il solo 2013, la c.d. “mini Imu”, che si applica alle abitazioni principali e loro pertinenze per  i Comuni, come nel caso del Comune di Caltagirone, che hanno deliberato l’aumento dell’aliquota Imu da 0,4% a 0,6%”, lo rende noto il dirigente della Ragioneria, Pino Erba.

“La normativa citata – aggiunge il dott. Erba – obbliga tutti i proprietari delle abitazioni principali a effettuare il versamento del 40% sulla differenza tra l’imposta calcolata con l’aliquota minima (0,4%) e quella calcolata con l’aumento deliberato dal Comune (0,6%) , tenuto conto delle detrazioni di legge. L’auto-liquidazione di detta mini Imu e la maggiorazione standard della Tares/Tarsu 2013, di cui agli avvisi già recapitati nel mese di dicembre 2013, vanno pagate entro il 24/01/2014, così come stabilito dal comma 680, art. 1, legge 147/13. Per facilitare le operazioni di calcolo della mini IMU da versare, è possibile collegarsi al sito web  http://www.amministrazionicomunali.it/imu/calcolo_imu.php.                                                        

Per qualsiasi informazione, rimane a disposizione della cittadinanza l’ufficio Imu, che riceve nei giorni di martedì, mercoledì e giovedì dalle ore 9,00 alle 13,00 ed il pomeriggio di martedì e giovedì dalle ore 16,00 alle 18,00 e può essere contattato ai numeri 0933- 41232–41212–41237–41282, al fax 0933 41328 e tramite e-mail sbenenati@comune.caltagirone.ct.itsscalogna@comune.caltagirone.ct.it”.

© Riproduzione Riservata

Commenti