Antonino Silvestri classe 1922 (compirà 92 anni a marzo) è stato un vero pioniere del turismo siciliano. Ha iniziato la sua lunga carriera nel 1949 ed è anche grazie allo spirito imprenditoriale di personalità del suo calibro che Taormina si risollevò dalle miserie della Seconda Guerra Mondiale. Silvestri ricorda con emozione il primo treno che arrivò in quell’anno con a bordo 300 turisti dello storico tour operator tedesco “Touropa”: “fummo costretti a sistemare i visitatori anche in camere private, essendo gli alberghi in gran parte danneggiati dagli eventi bellici. Io stesso pur di rendere più piacevole il viaggio ai clienti andai in Calabria e mi improvvisai guida turistica, anticipando loro ciò che avrebbero visto da lì a poco, ovvero le bellezze della Sicilia“. Lo stesso Silvestri inoltre organizzò, nello stesso periodo, il primo approdo di una nave da crociera proveniente sempre dalla Germania, che era stata ribattezzata “Pace”: si trattava di un “residuato bellico”. Continua Silvestri: “I passeggeri furono trasportati a Taormina per la visita della Città con autobus di linea, che furono reperiti in diverse località della Sicilia con non poche difficoltà di ordine burocratico e pratico“. Negli anni anni successivi, a seguito della ripresa del trasporto aereo a fini commerciali, fu possibile inaugurare il primo volo “charter” per la Sicilia. Negli anni 70 promosse e contribuì a consolidare il turismo in tutta la Sicilia, in particolar modo sul “mercato tedesco”, attraverso la rappresentanza esclusiva della TUI (Touristik Union International), oggi il più grande Tour Operator Europeo e uno dei più importanti a livello mondiale, emanazione della “Touropa”, in qualità di agente generale per tutta la Sicilia, collaborazione ininterrottamente portata avanti per oltre 50 anni.

Per oltre 20 anni, sino al 1992 (anno in cui è subentrata nell’incarico la figlia Antonella ndr), ha ricoperto il ruolo di Console onorario di Danimarca (equiparato a tutti gli effetti ai consoli di carriera), assistendo i membri della colonia danese presenti sul territorio e promuovendo eventi e scambi culturali tra i due Paesi, tanto da essere insignito della onorificenza di “Cavaliere della Corona Danese”.

Gli chiediamo su quali “mercati turistici” converrebbe oggi puntare: “consolidare quelli tradizionali e volgere lo sguardo a Oriente…!” La cerimonia di consegna si terrà in una nota struttura alberghiera della Perla alle ore 18.00 e verrà presentata da Daniela Di Leo. Sono previste l’esibizione dell’orchestra a plettro Città di Taormina diretta da Antonino Pellitteri, del pianista Mario Galeani, della scuola di danza “M. Fontayn” diretta da Mariella Gallodoro e Ambra Lo Turco e del “Piccolo coro Don Bosco Città di Taormina” diretto da Ivan Lo Giudice. All’interno della cerimonia verranno anche premiati i vincitori del Primo concorso fotografico “Uno scatto per Taormina” e assegnata la borsa di studio “Flaviana Ferri”.

© Riproduzione Riservata

Commenti