Nella ventesima giornata di serie B entrambe le siciliane vincono per 1-0. I rosanero battono la Ternana, i granata il Crotone.

paltern2_73900_immagine_ts673_400Dopo le polemiche della scorsa settimana, i rosanero ottengono il massimo risultato con il minimo sforzo: è questa la sintesi del match di Santo Stefano al Renzo Barbera fra il Palermo e la Ternana. Il migliore in campo è stato il numero uno rosanero Ujikani,  autore di almeno quattro cinque interventi decisivi, viste le molte assenze nel Palermo, in campo non si sono notati molto i quindici punti di differenza in classifica fra le due squadre, gli umbri hanno disputato una signora gara che però non ha permesso loro di tornare a casa con almeno un punto che sarebbe stato più che meritato. Giornata molto fredda e umida nel capoluogo siciliano, e pubblico che forse per questo non ha risposto bene, nonostante i prezzi ridotti.

Nel primo tempo i rossoverdi vanno vicinissimi al vantaggio con Ceravolo e due volte con Rispoli, in tutte e tre le occasioni i giocatori umbri si sono presentati a tu per tu con il numero uno rosanero ma hanno sprecato clamorosamente il vantaggio. Il Palermo si fa vedere solo al trentesimo con un tiro da fuori di Bolzoni, senza troppe pretese, la prima frazione si chiude con il pubblico di casa che rumoreggia un po per la prestazione dei suoi. La ripresa inizia con l’ex Viola che impegna Ujikani con un gran tiro da fuori, ma nel miglior momento della Ternana i rosa passano, azione sulla sinistra di Stevanovic,  cross a centro per Belotti che liscia, dalle retrovie arriva Morganella che con un destro fulminante insacca alle spalle del portiere il suo primo goal da professionista. La formazione di Toscano accusa il colpo, e il Palermo va vicino al raddoppio con il neo entrato Di Gennaro. Nel finale contropiede per il Palermo con Hernandez che spreca da solo davanti al portiere non capendo neanche lui come abbia fatto a sbagliare. Nei quattro minuti di recupero c’è tempo per l’ultima occasione per la Ternana,  ancora con Rispoli (protagonista in negativo del match) che da zero metri calcia alle stelle. Con questa vittoria il Palermo si riporta in testa alla classifica vista la sconfitta dell’Empoli, domenica si chiude il ciclo festivo con la difficile trasferta di Crotone.

Il sogno continua ( forse non è mai finito), questo Trapani ha solo voglia di continuare a stupire e fare bene, l’avversario non era dei più semplici, il Crotone di Drago in piena zona play off, ma  al settimo minuto ci ha pensato il portiere ospite Gomis a fare il regalo di natale ai granata, su un retro passaggio rinvia in modo sbilenco e serve involontariamente Abate, che di testa insacca a porta vuota,  per il centravanti augustano si tratta del primo goal in serie B. Con il risultato sbloccato la gara si mette bene per il gioco granata, con Mancosu che in contropiede semina il panico nella difesa calabrese, non riuscendo però a portare i suoi sul due a zero. Nella ripresa il Crotone entra in campo con un altro spirito,  e si fa vedere spesso dalle parti di Nordi, ma grazie all’ ottima prova di Terlizzi e all’imprecisione del centravanti Bidaoui, il risultato non cambia, il Trapani si fa pericoloso con le ripartenze del solito Mancosu, che davanti al portiere non riesce a calibrare bene il pallonetto, al minuto novantaquattro per poco non arriva la beffa per i granata, su cross dalla destra gli avanti crotonesi soli davanti a Nordi non agganciano la sfera. Il Trapani conquista il suo settimo risultato utile consecutivo, che le permette di portarsi in zona play-off, e domenica ci sarà la classica prova del nove, gli uomini di Boscaglia affronteranno in trasferta il Brescia, in quella che sarà una sfida play off.

© Riproduzione Riservata

Commenti