Walter Catania è siciliano, la musica gli scorre nelle vene. “I am here” è l’album d’esordio del giovane talento di Catenanuova.

waltercatania2Si chiama Walter Catania, classe ’92, la nuova scommessa musicale italiana. Un talento made in Sicily che con il suo primo album “I am here” debutta con umiltà e talento nel panorama musicale italiano. Un lavoro che, nelle sue sette tracce, racconta sensazioni che sfociano in un contesto armonico dove il musicista e lo strumento diventano un tutt’uno. Un mix di jazz, jazz fusion e rock, che farà venire i brividi per la bellezza e a tratti sensualità della melodia. Note che toccano il cuore per la bellezza del suono. E c’è molto di Walter nell’album. Un ragazzo che si scopre lentamente, come le sue melodie che rimangono nell’orecchio. C’è equilibrio, dolcezza, delicatezza, brio e quel graffio che non guasta. E’ il suo album d’esordio ma sembra già di ascoltare un artista maturo e completo. Un album che mostra come il talento sia proprio questo: voglia di emozionarsi e di fare emozionare. E con “I am here” Walter lascia il segno e la sua impronta nell’emisfero della musica. L’ho incontrato qualche giorno fa e ciò che mi ha più colpito è stata la sua determinazione. Un ragazzo la cui umiltà può essere scambiata per timidezza. Mi ha raccontato che sta preparando il live per la presentazione dell’album che si terrà probabilmente al Centro Sicilia tra febbraio e marzo. Mi è piaciuta la sua grinta e quella gran voglia che ha di trasmettere emozioni. E queste emozioni le ho avvertite ascoltando il suo bellissimo “I am here”. E tra una chiacchierata e una risata Walter Catania si racconta in questa intervista.

Mi parli del’album “I am here”?

L’album contiene 7 tracce. Sono brani inediti e i titoli li ho scelti io. E’ un mix di jazz fusion, jazz, rock jazz. Io suo la chitarra semiacustica nell’album, sono chitarrista solista e compositore. Ciò significa che sono stato io il compositore e l’autore dei brani. Li ho suonati con la chitarra e poi con la collaborazione di altri quattro artisti: Dino Fiorenza al basso, Lucio Nicolosi e Mistheria (Bruce Dickinson) alle tastiere, Gaetano Nicolosi alla batteria, li abbiamo musicati insieme. Anche la copertina rappresenta me stesso.

Da cosa nascono le tue canzoni?

Sentivo l’esigenza di scrivere qualcosa. Il mio percorso musicale è iniziato all’età di tredici, quattordici anni. Ho iniziato a seguire la musica contemporanea frequentando l’Accademia di Musica Contemporanea. Ho seguito l’indirizzo rock e blues, poi ho continuato con lo studio della chitarra classica per arrivare poi al jazz. Oggi frequento il Conservatorio. Tutta questa esperienza è racchiusa nella mia prima opera.

Il titolo dell’album è “I am here” ovvero Io sono qui. Perché questa scelta?

Perchè tutti i brani hanno delle descrizioni particolari e segnano dei momenti ben precisi della mia vita.

Quanto tempo hai impiegato a scrivere l’album?

Ho impiegato circa due anni per scrivere le sette tracce.

Hai scelto il titolo alla fine o ti è arrivato subito?

Il titolo mi è arrivato subito. Sin dall’inizio sapevo già come l’avrei intitolato.

C’è una canzone dell’ album a cui sei più legato?

Forse in quel brano in cui si trova un maggiore equilibrio tra me e lo strumento. Parlo della terza traccia: “Equinox of love”. In essa è presente il concetto di armonia che nasce proprio dalla simbiosi con lo strumento. E’ come se io e il mio strumento, quindi la chitarra, fossimo due orologi che scandiscono il tempo all’unisono.

Come hai trovato il produttore discografico?

Ho presentato il demo ad una nota etichetta discografica, Videoradio. L’album a quanto pare ha colpito il proprietario che ha deciso di dare subito vita a questo progetto discografico.

Dove viene distribuzione?

E’ distribuito nel catalogo Feltrinelli, Mondadori, sulle maggiori piattaforme discografiche, I tunes, Amazong. A distribuirlo è la Self distribuzioni. La distribuzione è globale perché siamo presenti anche in Giappone, Francia e Australia.

Ti piacerebbe se qualcuno desse voce ai tuoi brani aggiungendo i testi?

Tutti i brani che compongono il mio album partono da un concetto ben preciso. Preferirei che venissero associati a delle immagini piuttosto che a delle parole. E questo perché il testo sta alla base del brano, passa dalla musica per arrivare poi alle immagini.

Quanto c’è di te in queste canzoni?

Tutto. C’è tutta la mia sensibilità, tutti i momenti più importanti della mia vita. Da qui il titolo “I am here” proprio perché c’è tutto di me.

Hai paura del giudizio della gente?

No, anzi penso che sia fondamentale per la crescita del singolo individuo.

Progetti per il futuro?

Riuscire a dire la mia soprattutto in campo musicale.

 

I am here

Tracklist
 1 – Azione Dirompentee
2 – I Am Here
3 – Equinox Of Love
4 – Introspection
5 – Remember
6 – Attraverso il silenzio
7 – Io
[youtube]http://www.youtube.com/watch?v=Kh8wEFkvN3A[/youtube]

© Riproduzione Riservata

Commenti