I sindacati chiedono al governatore Rosario Crocetta e al sindaco Enzo Bianco un incontro urgente. Saltano i concerti del 14 e 15 dicembre.

teatro belliniPrevisti due giorni di sciopero al teatro Vincenzo Bellini di Catania per il mancato pagamento degli ultimi tre stipendi e l’incertezza sul futuro a seguito dei tagli annunciati dalla Regione. E proprio questi scioperi faranno saltare i concerti del 14 e del 15 dicembre. I sindacati chiedono a Rosario Crocetta, governatore della Sicilia, e al sindaco Enzo Bianco (che nei giorni scorsi aveva lanciato un appello alla Regione per la nomina del nuovo Consiglio di Amministrazione) “un incontro urgente affinché il rilancio dell’Ente passi da una certezza di risorse per un settore che è volano di economia per la Sicilia Orientale“.

I vari Sindacati sollecitano le istituzioni a «insediare al più presto gli organi deliberativi e gestionali che abbiano le capacità e il coraggio di sfruttare le potenzialità di questa industria della cultura».

Cgil, Cisl, Uilcom Uil, Slc, Fials Cisal, Libersind, Ugl, “non hanno ricevuto risposte riguardo ai pagamenti degli emolumenti dei lavoratori, ancora in arretrato di tre stipendi. E in assenza di notizie ufficiali sulla reale cifra approntata nel capitolo di bilancio della Regione Sicilia per il nostro Teatro per l’anno 2014, fondamentale per la presentazione del bilancio dell’Ente e quindi per la prosecuzione delle sua attività artistica, non potendo quindi dare un cartellone al nostro affezionato pubblico, siamo costretti a proclamare lo sciopero”.

© Riproduzione Riservata

Commenti