Serie B. Nella sedicesima giornata vincono entrambe le siciliane: il Palermo batte il Novara 2-1, il Trapani batte il Lanciano per 1-0.

Serie B. Vincono le siciliane: il 'Gallo' canta e 'Basso' incantaTanta fatica, ma alla fine il sospirato e meritato successo è arrivato per il Palermo contro un bel Novara. Iachini lascia inizialmente in panchina Hernandez, affidandosi a Belotti (ormai insostituibile) e Lafferty. E’ proprio il centravanti nord irlandese ad avere la prima grande occasione sui piedi, quando si libera bene in area e da pochi passi incrocia troppo il tiro che termina di poco a lato. Il Novara risponde con Lazzari che sfrutta una disattenzione della difesa rosa (oggi apparsa più distratta del solito) ma viene anticipato egregiamente da un ottimo Daprelà, sul finire di primo tempo arriva la magia di Belotti, che dopo aver superato due difensori,  lascia partire dal limite d’aria un destro che si insacca all’incrocio dei pali, quarto goal (e sicuramente il più bello) per il “Gallo” in campionato.

La ripresa si apre con il Novara che si spinge in avanti alla ricerca del pari che raggiunge quasi subito, con l’ex Gonzales che, pescato in area, con un lancio lungo batte Ujikani.  Mister Iachini decide di giocarsi la carta Hernandez che va vicino al goal su azione da calcio d’angolo. A cinque minuti dal termine il Novara resta in dieci per l’espulsione di Pesce che è costretto a commettere un doppio fallo, nel giro di pochi minuti, sull’ottimo Stevanovic. Un minuto più tardi il Palermo va vicino al vantaggio con capitan Munoz che ben imbeccato in area su calcio piazzato stacca di testa e palla che si stampa sul palo. Al primo dei quattro minuti di recupero concessi, è Stevanovic a pescare in area Belotti che di testa porta in vantaggio i suoi, regalando i tre punti e il secondo posto in solitario, vista la concomitante sconfitta a Trapani del Lanciano,  che sarà la prossima avversaria del Palermo in campionato.

Sette camice sudate al provinciale per il Trapani per avere la meglio su un ottimo Lanciano,  che ha dimostrato che la posizione in classifica che occupa non è frutto del caso. Gli abruzzesi nel primo tempo si rendono pericolosi con tiri da fuori area di Mammarella e Plasmati, che trovano sempre attento Nordi. Il Trapani risponde con due occasioni di Nizzetto che con il suo sinistro magico ha cercato di sorprendere il portiere Sepe.

Nel secondo tempo gli uomini di Boscaglia, sono bravi a sfruttare le ripartenze, mentre la difesa è molto attenta a non far correre particolari pericoli a Nordi. Gli episodi chiave del match accadono dal 64esimo al 72esimo minuto. Boscaglia decide di far entrare Basso, che dopo soli quattro minuti dal suo ingresso viene servito in area e batte il portiere abruzzese  facendo esplodere letteralmente lo stadio. Al 70esimo Mammarella, direttamente da calcio d’angolo, impegna Nordi con la palla che balla sulla linea di porta, gli ospiti chiedono il goal ma il Sig. Aureliano di Bologna decide di continuare. Si scatenano delle vibranti proteste con lo stesso Mammarella che ne fa le spese e viene espulso. Con gli ospiti in dieci il Trapani amministra bene il risultato sfiorando il raddoppio con Gambino. Con questo successo i granata ottengono la terza vittoria di fila, portandosi in una posizione tranquilla di classifica. Sabato si vola in veneto per sfidare il pericolante Cittadella.

© Riproduzione Riservata

Commenti