Miracolo a Monreale, un bambino messinese guarisce da un male grave e cammina. La madre: “E’ stato il SS. Crocifisso.”

nov04_11Un bambino messinese di tre anni e mezzo, comincia a camminare solo dopo che la mamma ha strofinato sui suoi piedini del cotone “benedetto” sfregato prima sul SS. Crocifisso del Santuario della Collegiata a Monreale. E’ di qualche giorno fa, la notizia. Nel paesino di Monreale la gente non parla d’altro, e in poco tempo la storia si diffonde facendo il giro d’Italia. Per i fedeli è già miracolo, ma la cautela in questi casi è d’obbligo. Andrea è un bambino della provincia di Messina, ha tre anni e mezzo, non camminava per una diplegia alla gamba destra dall’età di nove mesi. La giovane mamma racconta che il figlio ha cominciato improvvisamente a camminare dopo avergli strofinato sui piedini,  una sera mentre dormiva, un pezzo di cotone passato prima sulle gambe del  SS. Crocifisso di Monreale. Lo ha ricevuto in dono  da un’amica alla quale aveva confidato, alla fine di una messa domenicale, le sue preoccupazioni per il figlio. Anche chi ha avuto Andrea in terapia per due anni rimane stupito per l’improvviso miglioramento del bambino che prima non deambulava e adesso cammina, si alza e si abbassa autonomamente per raccogliere gli oggetti. La famiglia, molto credente, grida al miracolo, e torna alla Collegiata a ringraziare il SS. Crocifisso e raccontare l’accaduto a Don Giuseppe Salamone, rettore del Santuario. Sarà lui, durante una messa, a testimoniare la vicenda e diffondere cosi la notizia. La vicenda ha di certo del sensazionale e l’opinione pubblica, com’è solito in questi casi, si divide tra credenti e scettici.  Ancora è tutto da verificare. Ad ogni modo, miracolo o no, è una storia a lieto fine per la famiglia, e soprattutto per Andrea che adesso potrà sicuramente “correre” incontro alla vita, cosi come merita.

© Riproduzione Riservata

Commenti